Come condire la Bresaola: gli Abbinamenti più Sani e le Ricette più gustose

0
8

La bresaola è un salume tipico della zona del Valtellinese ed è uno dei preferiti dagli italiani in quanto si tratta di un salume dal sapore dolce e leggero, basti pensare che in 100 g di bresaola ci sono circa 150 calorie, 70 in meno rispetto all’altrettanto leggero prosciutto cotto. Chi ha mai seguito una dieta la conosce bene perché tutti i nutrizionisti del mondo la consigliano spassionatamente. La bresaola è una carne cruda che però viene conservata, fatta seccare e riposare in salamoia per circa due settimane. La stagionatura, invece, avviene dopo 2 mesi rendendo quindi la carne molto digeribile oltre che delicata. Una delle differenze rispetto ad altri insaccati è che non c’è un condimento o troppo sale come può accadere ad esempio con salame e prosciutto crudo, per cui può essere un alimento utilizzabile dai soggetti che soffrono di ipertensione e, ricordiamo, coloro che seguono un regime alimentare ipocalorico. Anche quelli che soffrono di colesterolo alto possono mangiare un piatto di bresaola, uno dei pochi salumi concessi grazie all’assenza di grasso essendo prevalentemente un taglio magro. Dal punto di vista nutrizionale è anche ricca di proteine, ferro e sali minerali per cui rappresenta un ingrediente ideale in una dieta bilanciata e come aiuto per le donne anemiche o durante il ciclo mestruale. Ma come cucinarla in modo da non proporla sempre nella solita ricetta monotona e banale?Tutti gli ingredienti per preparare e cucinare la bresaolaPer dare il massimo risalto alla bresaola è necessario abbinare degli ingredienti che siano altrettanto delicati o leggermente aromatici. Funzionano ad esempio i formaggi freschi e spalmabili come la Philadelphia così come i formaggi stagionati come il pecorino o il Grana Padano. Sono eccellenti tutte le verdure a foglia crude, dalla rucola alla lattuga, perché donano una consistenza croccante al piatto ma sono ottime anche le verdure a foglia cotte il cui gusto dolciastro ben si sposa con la bresaola. Persino alcuni ortaggi come zucchine, peperoni e melanzane possono offrire un contrasto non convenzionale. Per quanto riguarda invece le spezie e gli aromi, la bresaola viene esaltata utilizzando erba cipollina, rosmarino, prezzemolo, pepe, finocchietto e qualsiasi altro tipo di aroma desiderato. Alcune persone tendono a osare con degli abbinamenti che creino un leggero contrasto come ad esempio la frutta dolce: optare per un piatto di pere e bresaola o fichi o uva è sicuramente non banale e merita un assaggio. In fondo, non esiste solo il prosciutto crudo e il melone, per cui è bene provare anche questa pratica alternativa. La bresaola può essere usata anche a pezzetti per condire la pasta, i cereali o come ingrediente principale con il pane e i rustici. Ottimo anche il binomio con i legumi, in special modo i piselli; per un breakfast all’americana invece come dimenticare le uova. Riguardo invece agli abbinamenti liquidi: olio e limone è sempre una coppia invincibile perché capace di dosare il gusto intrinseco della bresaola ed esaltare i suoi punti forto. Questo parterre di ingredienti ricopre un’ampia sfera di ricette, utilizzabili dalla colazione ai contorni. La caratteristica speciale della bresaola è proprio quella di essere un alimento versatile e capace di adattarsi in qualsiasi contesto senza sfigurare, a patto però di cucinarla bene e non mortificare il suo gusto con un cattivo abbinamento.Le ricette con la bresaolaDa che mondo è mondo la bresaola viene quasi sempre presentata nel piatto con un filo di olio e limone o sotto forma di involtino con grana e rucola. Questi rappresentano sicuramente degli ottimi antipasti o delle piccole pietanze finger food o, addirittura, come pasto unico in un regime ipocalorico però è giusto esaltare il gusto unico della bresaola con dei veri e propri piatti con cui sapere stupire i propri ospiti. Per esempio molti non sanno che la bresaola può essere utilizzata per la preparazione di sughi succulenti, risotti da ristorante stellato o ancora per sandwich all’americana ma in versione salutare. Nelle prossime ricette quindi vedremo qualcosa di atipico e capace di cambiare la routine alimentare ma senza esagerare. Introdurre la bresaola all’interno della propria dieta, che sia essa iperproteica, ipocalorica o di altro tipo, è importante perché ha talmente tanti benefici che l’organismo ne guadagnerà in salute e il palato ringrazierà. Il consiglio è di acquistare la bresaola fresca dal proprio salumiere di fiducia, questa andrà consumata tutta entro due giorni oppure perderà la sua consistenza rossa e delicata. Anche la bresaola conservata è ottima ma la migliore è sicuramente quella della Valtellina che ha avuto la certificazione IGP proprio per la sua alta qualità. Ricordate di servirla sempre con un buon vino, sia esso bianco o rosso, ma con una consistenza leggera e leggermente frizzante così da sposare in toto la raffinatezza della bresaola.Risotto alla bresaolaIl risotto alla bresaola è un piatto fresco e ideale per l’estate, a ogni morso sembrerà di addentare una nuvola soffice e ricca di gusto. Per la preparazione saranno necessari:●    400 g di riso;●    200 g di bresaola;●    100 g di formaggio fresco;●    mezzo bicchiere di latte;●    100 g di Grana Padano a scaglie;●    mezza cipolla;●    sale, pepe, erba cipollina qb;●    un bicchiere di vino bianco;●    olio extravergine di oliva qb.Per la preparazione prendere una padella e scaldare un filo di olio con una cipolla affettata sottile. Quando sarà dorata, aggiungere il riso per poterlo tostare un paio di minuti e lasciare sfumare con il vino bianco. Quando il vino sarà evaporato, aggiungere gradualmente l’acqua fino alla cottura del risotto. Alcuni preferiscono usare il brodo vegetale ma vi assicuriamo che basta dell’acqua calda per giungere a un risultato ottimale. La fiamma deve essere bassa in modo da dare al riso il tempo opportuno di cuocere e non lasciarlo evaporare troppo velocemente. In un pentolino a parte, miscelare il latte, il Grana a scaglie e il formaggio cremoso fino a quando non saranno completamente sciolti ottenendo una salsa omogenea da salare e a cui aggiungere l’erba cipollina sminuzzata. Questa non è ancora completa in quanto manca il pezzo forte: la bresaola che andrà tagliata sottilmente e mescolata alla salsa così da rendere il risotto molto cremoso e saporito. Quando il riso sarà pronto, aggiustare la crema, il pepe e aggiustare di sale.Il piatto sarà servito caldo, con la bresaola sfilacciata e poggiata sul topping, in modo da abbellire il piatto e aggiungere un tocco gradevole alla vista. Per una nota di colore è possibile utilizzare una bustina di zafferano che renderà il riso di un tono giallo e incrementerà il sapore delicato del piatto.Rotolo alle carote con lattuga e bresaolaIl rotolo di carote con lattuga e bresaola è un piatto molto leggero e che rappresenta una valida alternativa al rotolo ottenuto con la frittata. Il sapore sarà molto simile ma con un’aggiunta dolciastra data dalle carote, un maggior quantitativo di verdure e un colorito che vira verso l’arancione. Per prepararlo serviranno:●    100 grammi di carote;●    5 uova;●    40 g di Grana Padano;●    100 g di bresaola;●    sale e pepe;●    8 foglie di lattuga;●    formaggio spalmabile;●    olio extravergine di oliva.Per il procedimento si provvederà a bollire le carote e a tritarle finemente mettendole da parte; in un contenitore miscelare le uova, il sale e il pepe, il formaggio, le uova e le carote tritate. Frullate il composto ottenuto fino a quando non otterrete una miscela omogenea e liscia. Versare il tutto su un vassoio foderato di carta da forno e infornate a 170° per cinque minuti, fino a quando la superficie non sarà cotta. A questo punto bisognerà prendere il tegame e aggiungere le foglie di lattuga, il formaggio spalmabile e la bresaola a fette. Bagnare con dell’olio EVO prima chiudere delicatamente aiutandosi con la carta da forno. Il rotolo andrà poi infilato nuovamente nel forno per ultimare la cottura, per altri cinque minuti. Al termine, aspettare che si raffreddi per tagliarlo e servire con insalata o patate al forno. Per facilitarsi l’opera, bagnare la carta da forno e strizzarla così non farla cuocere insieme alla frittata. Il tegame, invece, dovrà avere dei bordi alti onde evitare la fuoriuscita del liquido oltre la carta. Questa ricetta funziona anche con le zucchine al posto delle carote e con il formaggio filante invece di quello spalmabile. Ideale per tutti quei genitori che non riescono a far mangiare le verdure ai bambini e necessitano di ricette che le camuffino alla perfezione.Involtini di bresaola con friarielli e provolaLa ricetta degli involtini di bresaola con friarielli e scamorza è particolarmente saporita, rappresentando una valida alternativa ai classici involtini con rucola e Grana. Quest’ultima infatti è prevalentemente un piatto estivo mentre la versione con i friarielli si presenta come un piatto caldo e ideale per le stagioni più fredde. Gli ingredienti sono:●    100 g di bresaola spessa;●    200 g di friarielli;●    150 g di provola affumicata;●    sale qb.Per prepararla bisognerà innanzitutto sciacquare i friarelli ed eliminare i gambi, cuocendoli in una padella con abbondante olio, sale e, se lo desiderate, aglio e peperoncino. Un’alternativa più salutare prevede la preparazione dei friarielli mediante bollitura, ciò eliminerà il sapore amaro tipico di questa verdura e lo renderà più dolce del normale. Quando i friarielli saranno appassiti e leggermente al dente, spegnete e mettete da parte. Tagliate a dadini la provola affumicata e mettete da parte. Prendete la bresaola e ponete su ognuna delle fette dei dadini di provola e una manciata di friarielli, arrotolando gli involtini e legandoli con del cotone o uno stuzzicadenti. A questo punto gli involtini potranno essere cotti su una griglia o direttamente in forno in modo da far sciogliere il formaggio. Eliminate gli stuzzicadenti o il cotone prima di servire, accompagnando il piatto con una manciata di friarielli. Se non reperite questa verdura, potete sostituirla con qualsiasi altra verdura a foglie come spinaci e verza. Il piatto riesce a dare il meglio di sé anche con altri ingredienti come broccoli o carciofi, l’importante è cuocerli a lungo fino a ottenere una sorta di patè. La forma dell’involtino può essere anche diversa, potete divertirvi a creare dei piccoli sacchetti da chiudere o dei ravioli, l’importante è non lasciare che il contenuto si propaghi all’esterno. Il piatto andrà sempre servito caldo onde evitare che la provola si raffreddi e perda la sua consistenza scioglievole.Dire sempre sì alla bresaolaAbbiamo quindi visto quanto la bresaola sia uno dei gli ingredienti cardine per una dieta salutare o semplicemente per proporre un piatto meno calorico del solito ma senza sacrificare il gusto. Il consiglio è sbizzarrirvi in una lunga serie di ricette che la contemplano, osando a vostro piacere e abbinando gli alimenti più impensabili. Ricordando però che quando il tempo è tiranno e non avete nessuna idea, basterà un piatto di bresaola accompagnata da poche gocce di olio e un po’ di limone per assaporare il piacere della vita.

leggi l’articolo su: Sassari Notizie

promo lavazza sassari

RISPONDI

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome