Nell’anno nero del lavoro Sassari è la provincia peggiore in Sardegna

0
6

Un calo netto degli occupati (-27%) e un aumento importante degli inattivi (+28%). Due dati per capire che il 2020, l’anno della pandemia, per il mercato del lavoro sardo è stato un anno difficilissimo. L’aumento degli inattivi è allarmante: molte persone, scoraggiate dalla situazione, non solo non hanno più lavoro ma hanno persino rinunciato a cercarlo. Le donne e i giovani sono quelli che hanno pagato il prezzo più alto in termini di occupazione aggravando un dato già negativo.

leggi l’articolo completo su: Sassari Oggi

promo lavazza sassari

RISPONDI

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome