Covid, campagna no vax a Sassari: la denuncia dell’Ordine dei medici

0
9

Il presidente Nicola Addis segnala le affermazioni prive di fondamento contenuti nei volantini consegnate porta a portaSASSARI. Volantini no vax recapitati porta a porta per screditare i vaccini anti Covid seminando dubbi e panico con affermazioni prive di riscontri scientifici. A Sassari è partita una ‘offensivà denunciata dal presidente dell’Ordine dei medici, Nicola Addis. «È in atto – spiega – una campagna denigratoria porta a porta dei no vax con volantini anonimi che sconsigliano il vaccino AstraZeneca con deliranti motivazioni prive di ogni fondamento scientifico». «È inaudito – attacca Addis – che mentre si sta ponendo da parte di tutti il massimo sforzo per combattere la pandemia da Covid-19, allestendo una campagna vaccinale senza precedenti, unica via per garantire l’uscita dal tunnel pandemico. si mettano in atto atteggiamenti irresponsabili e denigratori. Non ci sono giustificazioni per le deliranti motivazioni antiscientifiche contenute nei volantini che in questi giorni vengono distribuiti nelle cassette delle poste».Nel testo vengono riportati dati a casaccio sui casi di reazioni avverse ai vaccini e si ipotizzano pseudo complotti con fantomatiche sperimentazioni genetiche. «In un momento in cui anche in Sardegna si moltiplicano le zone rosse in diversi comuni – sottolinea il presidente dell’Ordine – e giungono segnali d’allarme dagli ospedali per un drammatico aumento dei ricoveri di pazienti, abbiamo il dovere, come medici, di denunciare questa disinformazione dannosa per la collettività, invitando i cittadini ad affidarsi alle comunicazioni ufficiali delle autorità sanitarie, continuando a vaccinarsi senza alcuna remora e al contempo chiedendo alle forze dell’ordine di intervenire per scoprire gli autori di questi atteggiamenti irresponsabili che vanificano gli sforzi messi in campo dalla scienza e dalle organizzazioni sanitarie». (Ansa).

leggi l’articolo su: La nuova Sardegna

#Sassari #lanuovasardegna #cronaca #vivisassari

RISPONDI

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome