Sassari, l’8 marzo il sit-in di uomini in mascherina rossa contro il femminicidio

0
34

Anche Sassari si prepara alla ricorrenza dell’8 marzo: la Festa delle Donne, che ogni anno si riempie sempre più di cultura e contenuti. Previsti anche sit-in, come quello importante organizzato da Puccio Savioli, artista e teatrante, e Antonello Corda, operaio Enel in pensione.

La manifestazione in corso di organizzazione è innanzitutto contro il femminicidio e ogni forma di violenza nei confronti della donna e si svolgerà lunedì 8 Marzo, dalle ore 18 alle ore 19,30 in Piazza Castello, sempre più teatro di iniziative civiche e culturali.

L’evento avrà semplici linee guida: ogni partecipante dovrà indossare una mascherina rossa e una fascia del medesimo colore al braccio. Un filo rosso quindi che legherà tutti gli uomini, a debita distanza di sicurezza, secondo le norme di prevenzione anti Covid-19. Sono bene accetti anche cartelli da indossare, con messaggi inerenti l’iniziativa.

Ogni partecipante inoltre potrà leggere un brano a tema, a proprio gusto. L’auspicio degli organizzatori è raccogliere il numero più alto di adesioni possibili, per una rinnovata consapevolezza e presa di coscienza legata al fenomeno che putroppo riempie giornalmente le pagine dei giornali. Il sit-in ha tutti i permessi del caso e si segnalano già numerosi partecipanti.

continua a leggere su: L’Unione Sarda

promo lavazza sassari

RISPONDI

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome