Lezioni a distanza all’Università nel secondo semestre

0
3

SASSARI. Niente da fare. L’epidemia di Covid è ancora ben lontana dall’essere sconfitta, e i casi di varianti del virus che hanno maggior velocità di contagio scoperti anche in Sardegna aggravano la…
SASSARI. Niente da fare. L’epidemia di Covid è ancora ben lontana dall’essere sconfitta, e i casi di varianti del virus che hanno maggior velocità di contagio scoperti anche in Sardegna aggravano la situazione. E così nell’ateneo sassarese anche nel secondo semestre di lezioni gli studenti dovranno rassegnarsi alla didattica a distanza. Il ritorno in presenza sarà consentito solo per svolgere attività di tirocinio ed esercitazioni propedeutiche al conseguimento del titolo di laurea. Unica deroga al silenzio che continuerà a regnare nelle facoltà fino a nuovo ordine.Davanti al video del loro pc e collegati attraverso la piattaforma Teams con i docenti, i ragazzi saranno costretti a continuare a distanza il corso di studi. Non c’è alternativa al momento. Nel sito di Uniss la comunicazione, pubblicata lunedì 23 febbraio, che purtroppo «di fronte al persistere e all’attuale evoluzione del Covid-19, ed alle raccomandazioni nazionali ed internazionali della migliore e più aggiornata evidenza scientifica, occorre porre in atto interventi di prevenzione primaria, contenimento e mitigazione del rischio di contagio, campagne di informazione agli studenti».Un’incertezza che ha convinto l’ateneo a posticipare a data da destinarsi le lezioni frontali, anche in modalità mista. E a organizzare un piano di prevenzione. Esercitazioni e tirocini «saranno regolati dai presidenti dei corsi di studio e dai manager didattici in funzione degli spazi a disposizione, precedentemente valutati da sopralluoghi svolti dal Servizio di Prevenzione dell’ateneo, che ha tenuto conto della ventilazione naturale e della potenziale densità abitativa». Le prenotazioni per i tirocini e le esercitazioni avverranno su piattaforma informatica per regolare il flusso in ingresso e in uscita.Saranno inoltre «sottoposti a sorveglianza gli student hub perché siano rispettate le misure di prevenzione e controllo dell’infezione. Le attività di segreteria per l’utenza universitaria dovranno essere programmate con prenotazione online per evitare potenziali assembramenti». Ritornare a frequentare le facoltà sarebbe pericoloso.

leggi l’articolo su: La nuova Sardegna

#Sassari #lanuovasardegna #cronaca #vivisassari

promo lavazza sassari

RISPONDI

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome