Osilo, la Rosa di Calliope e i petali di spettacolo

0
5

Vari corsi e tanti allievi per la scuola di musica aperta a novembre dalla direttrice Daniela Barca
wOSILO. L’ultimo corso attivato è quello di “Costume per lo spettacolo”, tenuto da Luisella Pintus, responsabile dal 1998 del reparto sartoria del Teatro Verdi di Sassari, e già docente del corso di Costume per lo spettacolo all’Accademia Mario Sironi. Ma la “Rosa di Calliope”, la scuola di musica creata dall’associazione “Il Respiro dell’Arte” e dalla sua direttrice artistica Daniela Barca, a pochi mesi dall’apertura dello scorso mese di novembre, ha già offerto molti altri petali profumati di musica. Fra questi, i corsi di arpa, canto, chitarra, contrabbasso, violino, liuto rinascimentale e barocco, arciliuto tiorba chitarra alla spagnola, trascrizione delle intavolature e prassi esecutiva dell’epoca per chitarristi, due classi di pianoforte e, da ultimo, appunto, il laboratorio sartoriale di costume per lo spettacolo. Tutti corsi attivati nel rigoroso rispetto della normativa anti-covid, tant’è che, dice Daniela Barca, «per problemi di sicurezza non abbiamo attivato ancora le attività di gruppo, ma speriamo di poter dare inizio a tutti i laboratori collaterali: musica d’insieme, coro, educazione all’ascolto, danza e metodo Feldenkrais. A breve partirà anche la musicoterapia». Il tutto, per un buon numero di allievi, di cui il più piccolo ha sei anni e alcuni sono già pensionati. «Si sta creando un bell’ambiente – conclude Barca – stimolante dal punto di vista artistico. Stanno nascendo diversi progetti». Fra questi il laboratorio sartoriale, che sta elaborando dei costumi sonori. Prossimo appuntamento, il 26 con lo workshop su “Tecniche di improvvisazione per chitarra moderna” di Marcello Peghin. Mario Bonu

leggi l’articolo su: La nuova Sardegna

#Sassari #lanuovasardegna #cronaca #vivisassari

promo lavazza sassari

RISPONDI

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome