Per lavarsi riempie i bidoni alle fontanelle del cimitero

0
30

SASSARI. Quando a giugno dello scorso anno la donna aveva preso possesso della piccola abitazione al primo piano di una vecchia palazzina di via Sant’Apollinare il padrone di casa le aveva detto che…
SASSARI. Quando a giugno dello scorso anno la donna aveva preso possesso della piccola abitazione al primo piano di una vecchia palazzina di via Sant’Apollinare il padrone di casa le aveva detto che per l’allaccio dell’acqua avrebbe dovuto arrangiarsi. Non avendo possibilità di fare le cose in regola con Abbanoa aveva commesso l’errore di allacciarsi abusivamente alla rete. Una leggerezza pagata a caro prezzo, perché poco dopo era stata scoperta e denunciata e per quel fatto dovrà subire un procedimento penale. Nel mentre la sua abitazione è rimasta senz’acqua. Ora per potersi lavare è costretta a trascinarsi con la stampella fino alle fontanelle del cimitero per fare la provvista da tenere a casa. «So che ho sbagliato a fare l’allaccio abusivo – spiega in lacrime Loredana Solinas – ma l’ho fatto per disperazione. Nelle condizioni di salute in cui mi trovo – conclude la donna – non posso stare senz’acqua, ma arrivare fino al cimitero è sempre più dura».

leggi l’articolo su: La nuova Sardegna

#Sassari #lanuovasardegna #cronaca #vivisassari

promo lavazza sassari

RISPONDI

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome