Controlli anti-Covid sanzioni a 51 persone otto i locali chiusi

0
4

Intensificata l’attività delle forze di polizia nel fine settimana Da ieri in vigore la nuova ordinanza firmata dal sindaco 
SASSARI. Controlli anti Covid in città e su tutto il territorio di competenza con il coinvolgimento di tutte le forze dell’ordine. Nel complesso, polizia di Stato e polizia locale hanno sanzionato 51 persone, diversi gli esercizi chiusi e i controlli hanno interessato più di 1300 tra residenti e soggetti in transito. Da ieri, tra l’altro, è entra in vigore la nuova ordinanza firmata dal sindaco Nanni Campus che inasprisce le sanzioni per le attività di ristorazione che non rispettano le regole di contrasto al diffondersi del coronavirus. L’obiettivo è salvaguardare la salute pubblica e allo stesso tempo tutelare le attività che con grande sacrificio e senso di comunità rispettano le norme. Ritornare alla zona arancione sarebbe un colpo durissimo per le già provate attivit à del territorio. Nell’ultimo periodo la curva dei contagi aveva finalmente iniziato la fase discendente. L’obiettivo è scongiurare una nuova impennata. Per questo la polizia locale monitorerà puntualmente tutte le segnalazioni, specie quelle che stanno arrivando in questi giorni su feste ed eventi legati al carnevale. «È inaccettabile e inconcepibile che per l’incoscienza e l’inciviltà di pochi ci piangano tutti. Per questo vigileremo sul rispetto delle regole e tuteleremo i tanti sassaresi che si stanno impegnando per osservare le norme» ha commentato il sindaco Nanni Campus. Gli agenti della polizia locale nel fine settimana hanno sanzionato 31 persone, e a tre pubblici esercizi è stata interrotta l’attività . Una di queste teneva le serrande abbassate, ma riceveva i clienti nel giardino all’interno. Gli agenti hanno sanzionato sia il proprietario che gli avventori. In due bar invece le persone creavano assembramenti davanti al locale, bevendo alcolici senza tenere neppure la distanza interpersonale. Anche in questo caso sono stati multati sia i gestori che i clienti. Segnalati dai cittadini e sanzionati anche due gruppi di persone che sabato sera intorno alle 20 consumavano alcolici e alimenti per strada, violando le prescrizioni anti-covid. Nell’ambito delle attività predisposte per il contenimento della diffusione epidemiologica da virus Covid-19, la polizia di Stato ha esteso i controlli anche nei principali comuni del territorio di competenza, fra cui Tempio e Ozieri. In particolare sono state controllate oltre 1300 persone e 50 esercizi pubblici, con conseguente identificazione dei clienti e delle persone presenti all’esterno.Durante le verifiche, gli agenti hanno riscontrato alcune irregolarità (assembramento di persone, mancato utilizzo dei sistemi di protezione Dpi) che hanno portato oltre alla contestazione di sanzioni amministrative elevate nei confronti dei titolari anche alla temporanea chiusura di 5 attività. Sanzioni amministrative, in violazione della normativa di contrasto alla diffusione epidemiologica nei confronti di 20 persone. I controlli si concentrati al centro storico di Sassari, presso un esercizio adibito alla vendita di alimentari, già sanzionato nel mese di dicembre, dove all’interno vi erano circa 10 persone, tutte sprovviste di mascherine e senza rispettare il distanziamento sociale, pertanto è stata disposta la sospensione dell’attività per la durata di 5 giorni. Inoltre nel comune di Ozieri, sono stati segnalati all’autorità amministrativa alcuni avventori e chiuse temporaneamente tre esercizi adibiti alla somministrazione di bevande, per violazione alla vigente normativa sul Covid-19.

leggi l’articolo su: La nuova Sardegna

#Sassari #lanuovasardegna #cronaca #vivisassari

promo lavazza sassari

RISPONDI

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome