In tribunale col coltello in borsa «L’ho usato al mare per le patelle»

0
14

SASSARI. Il giudice ha creduto alla sua versione, e cioè che quel coltello a serramanico rilevato durante i controlli di sicurezza all’ingresso del tribunale di Sassari, lo aveva scordato nella…
SASSARI. Il giudice ha creduto alla sua versione, e cioè che quel coltello a serramanico rilevato durante i controlli di sicurezza all’ingresso del tribunale di Sassari, lo aveva scordato nella borsetta. «Il giorno prima ero al mare – ha raccontato una 55enne sassarese al giudice Sergio De Luca – e avevo portato con me il coltello perché mi serviva per staccare le patelle. Poi l’ho riposto nella borsetta e ho dimenticato di toglierlo». Al termine del processo l’imputata, che era difesa dall’avvocato Massimiliano Manca di Mores, è stata assolta per la particolare tenuità del fatto. Il pubblico ministero Simone Sassu aveva chiesto la condanna a una pena pecuniaria.Il difensore ha insistito per l’assoluzione della propria assistita sostenendo che la giustificazione da lei fornita fosse assolutamente attendibile. Considerato che per discolparsi avrebbe potuto raccontare una versione più incisiva. «Invece ha detto la verità – ha spiegato il legale Manca di Mores durante la discussione – e parliamo di una donna incensurata che ha solo commesso un errore di lieve entità». Tesi accolta dal giudice che ha deciso di assolverla. (na.co.)

leggi l’articolo su: La nuova Sardegna

#Sassari #lanuovasardegna #cronaca #vivisassari

promo lavazza sassari

RISPONDI

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome