Valledoria, via i relitti e l’immondizia dalla Foce

0
8

Ordinanza per imporre ai proprietari la rimozione delle barche abbandonate Mano dura del Comune anche contro i cartelloni pubblicitari in disuso e abusivi di Giulio Favini

03 Febbraio 2021

SASSARI. Basta con i relitti di barche e i rifiuti abbandonati nella Foce del Coghinas, area Sic e fiore all’occhiello di Valledoria, e via anche i cartelloni pubblicitari abusivi che costellano il territorio e contribuiscono a dare una pessima immagine.L’amministrazione comunale va alla guerra e per salvaguardare l’ambiente, la pulizia del territorio comunale e nel rispetto del decoro urbano con due distinte ordinanze (la numero 25 del 2020 e la numero 1 del 2021) mette ordine. Disponendo la rimozione di tutti gli impianti pubblicitari abusivi collocati sulle strade del territorio comunale e quella di beni e detriti a ridosso dell’area fluviale “Embarcadero”.« Sono due ordinanze specifiche – spiega il primo cittadino Marco Muretti – che hanno l’obiettivo della tutela dell’ambiente e quello della disciplina e il rispetto delle norme sul controllo del territorio».«Alcuni cartelli pubblicitari da anni ormai sono in disuso e sprovvisti dell’apposita autorizzazione comunale – aggiunge il sindaco –, altri possono essere d’intralcio per la viabilità e pertanto, una volta che saranno scaduti i termini previsti dall’ordinanza per la loro rimozione, se non saranno rimossi dai proprietari lo farà un’apposita ditta appaltatrice incaricata dal Comune».L’altra ordinanza invece prevede la rimozione di beni e detriti all’Embarcadero, nella foce del Coghinas, dove si è creata una situazione di degrado: «Dopo un sopralluogo – spiega il sindaco Marco Muretti – abbiamo notato che in quell’area di interesse ambientale comunitario sono presenti materiali di risulta di diverso tipo, come barche spaccate in due e quindi inservibili, immondizia varia utilizzata per la pesca, sterpaglie e altro materiale che non viene utilizzato e dovrebbe essere conferito in discarica. Ebbene, con questa ordinanza stiamo chiedendo ai proprietari – spiega Muretti – di rimuoverli a proprie spese dall’area interessata. Anche in questo caso, quindi, trascorsi i termini di legge stabiliti dall’ordinanza comunale, interverremo come amministrazione comunale a ripulire lo spazio addebitando i costi che sosterremo per a pulizia ai proprietari che non sono intervenuti a proprie spese per bonificare l’area».C’è da aggiungere che sull’area della Foce del Coghinas) da parte dell’assessorato regionale ai Lavori Pubblici c’è stata l’approvazione della Via (Valutazione di incidenza ambientale) per l’intervento di “Sistemazione idraulica nelle zone perimetrate Pai Ri3-Ri4, Foce del Coghinas località “Embarcadero” per il quale è stato finanziato un importo complessivo per 280mila euro.Un po’ d’ordine e di pulizia in una zona pregiata del territorio è indispensabile, a maggior ragione.

leggi l’articolo su: La nuova Sardegna

promo lavazza sassari

RISPONDI

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome