La rivoluzione di viale Trento

0
15

Da lunedì al via i lavori di Abbanoa: modificata per una settimana la viabilità. Resta chiusa via Gioscaridi Paoletta Farina

31 Gennaio 2021

SASSARI. Nella città che crolla arrivano i puntelli e i divieti di transito. Da viale Trento fino all’Ippodromo dove le piogge di questi mesi e vecchie situazioni finora mai risolte hanno fatto esplodere i problemi, si avviano lavori e si provvede a transennare per la sicurezza di automobilisti e pedoni.Il malato più grave è viale Trento dove è stato avviato l’intervento concordato con Abbanoa, dopo che il Comune aveva diffidato il gestore idrico a intervenire per la chiara presenza, certificata anche da analisi, di scarichi fognari che hanno scavato nel terrapieno compromettendone la stabilità. Il lavoro consiste nella realizzazione di un bypass lungo la rete fognaria della strada. Il prezzo da pagare, ma è un disagio temporaneo che si deve accettare considerato che si tratta della sicurezza di tutti, è la chiusura al traffico dell’arteria e la viabilità della zona circostante.Dalle 7 di lunedì 2 febbraio alle 17 di sabato 6, in viale Trento, tra viale Caprera e via Principessa Jolanda, i veicoli non potranno passare per consentire, appunto, alle squadre di Abbanoa di poter eseguire l’operazione che permetterà una soluzione alternativa. Il Comune ha comunque disposto una diversa viabilità, opportunamente segnalata, e alternativa per non tagliare fuori la zona alta della città dal collegamento con il centro che il viale ha sempre assicurato. Ma vediamola nel dettaglio. I due incroci, intanto, saranno percorribili. Anche via Principessa Jolanda sarà interamente transitabile, da via Oriani a viale Trieste. Da viale Caprera sarà possibile girare a sinistra su viale Trento. Non sarà possibile svoltare a destra sul viale Trento. Da viale Mameli è possibile andare a destra su viale Trento o dritti per continuare ancora su viale Mameli. Non è invece permesso svoltare a sinistra su viale Trento.Il cantiere di Abbanoa, che si apre arrivato dopo mesi di sondaggi sulle tubature e carotaggi del terrapieno, rientra tra le attività di monitoraggio, risanamento e salvaguardia del terrapieno che sostiene il tratto di viale Trento basso tra via Principessa Jolanda e viale Umberto. Obiettivo del bypass è appunto quello di deviare i reflui che avevano impregnato il rilevato, verso un’altra conduttura fognaria. E siccome le operazioni interesseranno tutta la larghezza della carreggiata, sarà vietata anche la sosta delle auto. Resta aperto il percorso pedonale che l’amministrazione comunale aveva predisposto dopo le richieste dei residenti, che si erano ritrovati a dover fare giri dell’oca per raggiungere le loro abitazioni, e dei commercianti ai quali la chiusura al traffico aveva causato un drastico calo degli incassi.Dovranno invece essere fissati i tempi della messa in sicurezza del muro dell’ippodromo pericolante. Nel frattempo via Gioscari, nel tratto senza uscita a partire dall’intersezione con la strada vicinale Rizzeddu–Gioscari, è chiusa ai pedoni e al traffico, con l’esclusione di quello locale. Inoltre nel tratto tra il civico 13 e l’incrocio con la strada vicinale Rizzeddu –Gioscari è vietato il passaggio dei pedoni sul lato su cui affaccia il muro perimetrale dell’ippodromo.Le piogge intense hanno causato infiltrazioni e conseguenti crolli o pericoli di crolli in tutta la città. Non solo negli edifici pubblici ma anche in quelli privati. Tetti e grondaie investiti dagli acquazzoni non sono riusciti a contenere e scaricare una massa d’acqua di una portata eccezionale, causando danni e disagi.

leggi l’articolo su: La nuova Sardegna

promo lavazza sassari

RISPONDI

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome