Aggredita alla fermata dell’autobus

0
51

Settantenne malmenata da un’altra donna in evidente stato confusionale
SASSARI. Brutta avventura per una signora di 73 anni, aggredita e malmenata nei pressi della fermata dell’autobus vicino al centro commerciale Tanit da una donna in evidente stato confusionale.L’episodio è accaduto attorno alle 14, con la signora che era arrivata sul posto alcuni minuti prima e attendeva un parente che doveva arrivare in autobus. A un certo punto si è avvicinata una donna, visibilmente alterata, che ha cominciato a dare in escandescenze senza un apparente motivo. Il primo a fare le spese di questo atteggiamento aggressivo è stato un signore di passaggio, che stava trascinando il classico carrello della spesa a due ruote e improvvisamente si è visto mettere le mani addosso dalla donna che, con atteggiamento aggressivo, gli ha fatto volare per terra il berretto. Quindi è stata la volta dell’altra signora, che è stata aggredita con spintoni e calci e afferrata per i cappelli. In qualche modo è riuscita a divincolarsi e a scappare verso il McDonalds, ma la donna non ha desistito e ha continuato a inseguirla. A evitare che la situazione degenerasse sono stati due ragazzi, che dopo aver soccorso la signora aggredita hanno immediatamente chiamato i carabinieri. I militari dell’Arma sono arrivati in pochi minuti e, dopo essersi assicurati che la vittima (che ha sporto denuncia ma ha comunque deciso di non recarsi al pronto soccorso) stesse bene, hanno immediatamente accompagnato l’autrice dell’aggressione all’ospedale dove è stata visitata dai medici di Psichiatria.

leggi l’articolo su: La nuova Sardegna

promo lavazza sassari

RISPONDI

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome