A Ozieri i parcheggi dei disabili svaniscono nei giorni di mercato

0
3

La protesta di “Non metteteci i bastoni tra le ruote” In piazza Garibaldi un ostacolo le colonnine del bike sharingdi Barbara Mastino

30 Gennaio 2021

OZIERI. Parcheggi riservati ai disabili che scompaiono e riappaiono a Ozieri, in particolare nella piazza Garibaldi dopo la recente installazione della postazione del bike sharing. La segnalazione arriva dall’associazione “Non metteteci i bastoni tra le ruote”, che punta il dito non solo contro la cronica indifferenza e mancanza di senso civico dei cittadini, che soprattutto nei giorni di mercato occupano impunemente i parcheggi riservati ai disabili in barba ai controlli, ma anche contro chi dovrebbe vigilare e non lo fa a sufficienza, dicono dal comitato.Il caso emblematico è il parcheggio disabili di piazza Garibaldi, che è segnalato da un cartello amovibile che nei giorni di mercato viene tolto per fare spazio alle bancarelle, ma che non ha un’alternativa e che poi non viene rimesso a posto: e non sembra vero a certi automobilisti di poter approfittare della momentanea mancanza di una segnalazione di un parcheggio riservato, sebbene ben noto a chi frequenta abitualmente la piazza. Ma non è tutto: anche quando segnalato, da qualche giorno il parcheggio è diventato praticamente inutilizzabile, perché la postazione del bike sharing è troppo vicina e ostacola la sosta. Posteggiando la macchina nello stallo, lo sportello aperto è vicinissimo alle colonnine di sosta delle bici anche adesso che le biciclette non ci sono ancora. Quando saranno installate cosa si dovrà fare? Sarà possibile spostare, e finalmente segnalare adeguatamente – sia con il cartello sia con le strisce orizzontali – la sosta riservata?Se lo chiede l’associazione, ma anche alcuni automobilisti dotati di senso civico hanno manifestato dubbi in merito. Ecco quindi un altro punto da chiarire prima che il servizio di bike sharing parta definitivamente. Segnali da chiarire ma anche controlli da incrementare, dice l’associazione, che lamenta come troppo spesso i parcheggi disabili – e gli scivoli dai marciapiedi – nelle zone più frequentate siano occupati abusivamente e impunemente. Nei giorni di mercato, principalmente, ma anche in certe ore di punta nel resto della settimana. Un problema che è quotidiano in piazza Garibaldi, dove i parcheggi riservati ai disabili sono indispensabili data la vicinanza di negozi, uffici, farmacie e soprattutto del centro di riabilitazione di palazzo Touffani. Proprio di fronte a quella sede è stata collocata la postazione di ricarica delle auto elettriche, cosa che ha fatto “storcere il naso” anche se è stata motivata da questioni logistiche di collegamento elettrico. Insomma, il sistema è da ripensare, e, in attesa che tra gli automobilisti ozieresi esploda finalmente il senso civico nascosto chissà dove, occorrono maggiori controlli e quelle sanzioni che a quanto pare sono l’unico deterrente. A breve partiranno in tutta la città i lavori per l’abbattimento delle barriere architettoniche, e questa è una buona notizia, ma bisogna anche pensare alle cose che danno meno nell’occhio, ma che invece sono vitali, come le soste riservate.

leggi l’articolo su: La nuova Sardegna

promo lavazza sassari

RISPONDI

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome