Aveva in casa droga e un fucile in carcere un 41enne sassarese

0
10

SASSARI. Gli agenti della squadra mobile sono andati a casa sua a colpo sicuro. Gli investigatori della questura sospettavano che Giovannantonio Bazzoni, disoccupato originario di Usini di 41 anni,…
SASSARI. Gli agenti della squadra mobile sono andati a casa sua a colpo sicuro. Gli investigatori della questura sospettavano che Giovannantonio Bazzoni, disoccupato originario di Usini di 41 anni, avesse in casa della sostanza stupefacente e in effetti la perquisizione effettuata qualche giorno fa ha confermato che era proprio così.Il blitz è scattato sabato scorso. Gli agenti si sono presentati a casa del 41enne con un mandato di perquisizione nella sua abitazione nella zona di San Camillo. Durante il controllo gli investigatori della Mobile hanno rinvenuto dieci grammi di eroina, trenta grammi di marijuana e delle armi. All’interno di un cavedio l’uomo nascondeva infatti una fucile “Beretta” a canne sovrapposte con matricola abrasa, una pistola scaccia cani e numerose munizioni custodite all’interno di uno zainetto. Per l’uomo sono scattate immediatamente le manette. Ieri mattina, difeso dagli avvocati Paolo Spano e Gianluigi Poddighe, il 41enne è comparso davanti al giudice delle indagini preliminari Antonello Spanu per l’interrogatorio di garanzia. Al termine dell’udienza il gip ha confermato la custodia cautelare in carcere e l’uomo è stato accompagnato nell’istituto di Bancali in attesa del processo.

leggi l’articolo su: La nuova Sardegna

promo lavazza sassari

RISPONDI

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome