Premiate due generose donatrici

0
3

Assegno di 300 euro alle studentesse Giulia Biddau e Andrea Salaris
URI. Il gesto generoso della donazione di sangue deve essere premiato. Perché chi lo compie regala un po’ di se stesso agli altri. Così nei giorni scorsi, sono stati consegnati dal presidente dell’Avis di Uri, Antonio Dettori, gli assegni di merito di 300 euro ciascuno a due giovani donatrici. Le due ragazze, Giulia Biddau e Andrea Salaris hanno partecipato al bando dell’Avis regionale che metteva in palio 200 assegni per i donatori di sangue della Sardegna che avrebbero conseguito il diploma di maturità nell’anno appena trascorso. Le graduatorie finali hanno tenuto conto del profitto scolastico, considerando quindi il voto del diploma e ovviamente il gesto altruista attraverso il numero delle donazioni di sangue effettuate durante l’ultimo anno scolastico. «Un progetto che ormai è diventato consuetudine, ha trovato un’apprezzamento anche dai vertici dell’Avis Nazionale e dai Centri Trasfusionali dell’isola oltre che dal Centro Nazionale Sangue», speiga il presidente dell’Avis di Uri.Anche per l’anno scolastico in corso sono già stati pubblicati sul sito dell’Avis regionale (www.avisardegna.it) i bandi di selezione pubblica per gli studenti donatori che conseguiranno la maturità e per gli studenti donatori che conseguiranno la laurea.Le raccolte di sangue grazie anche ai giovani donatori trovano alleati per evitare l’emergenza di plasma.

leggi l’articolo su: La nuova Sardegna

promo lavazza sassari

RISPONDI

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome