Ospedale Brotzu: «Situazione inaccettabile»

0
2

Red
21:24

Ospedale Brotzu: «Situazione inaccettabile»

«Serve subito la riorganizzazione della specialistica chirurgica ortopedica, in questa situazione il Brotzu rischia l´implosione». E´ la denuncia del responsabile regionale dell´Usb Sanità Gianfranco Angioni, presentata al presidente della Regione Sardegna, all´assessore regionale alla Snaità e al commissario straordinario dell´Arnas Osb

CAGLIARI – «Dopo la conversione del Marino a ospedale Covid+, la specialistica ortopedica e la chirurgia della mano sono state trasferite al Brotzu. Una situazione inaccettabile: gli spazi sono insufficienti e il personale infermieristico e oss non è sufficiente a poter garantire l’ottimizzazione delle attività assistenziali. Con questo surplus di lavoro sono inevitabili le ripercussioni assistenziali. Serve subito la riorganizzazione della specialistica chirurgica ortopedica, in questa situazione il Brotzu rischia l’implosione». Non usa mezzi termini il responsabile regionale dell’Usb Sanità Gianfranco Angioni, che presenta questo appello-denuncia al presidente della Regione autonoma della Sardegna, all’assessore regionale alla Snaità e al commissario straordinario dell’Arnas Osb.
«Sospendere le attività della Neuroriabilitazione e convertire il reparto in ortopedia è stata una scelta scellerata. La Neuroribilitazione doveva essere salvaguardata cosi come le numerose professionalità che prestavano la propria attività al suo interno. L’ortopedia del Marino necessitava di spazi adeguati, le camere di degenza del Brotzu non sono sufficienti e i pazienti vengono inseriti in altri reparti, come la Ginecologia, la Chirurgia vascolare, i reparti di Medicina, ecc. Sarebbe opportuno – prosegue Angioni – a questo punto che qualcuno valutasse la conformità tutti i percorsi logistici e strutturali e di tutti i protocolli assistenziali. Ci chiediamo come si possa pensare di poter continuare con questa situazione, peraltro già gravata dalla problematica epidemiologica».
«Gli operatori dei diversi ruoli professionali sono stremati, ed è encomiabile il loro quotidiano sacrificio anche a livello organizzativo. Serve immediatamente una riorganizzazione regionale di queste attività specialistiche. Le risoluzioni devono essere rapide e mirate. Come se non bastasse tutto questo, sono diverse le problematiche in attesa di risoluzione ampiamente richieste dall’Usb, come la predisposizione di un progetto per le attività trapiantistiche, il pagamento del bonus Covid, il pagamento della Produttività, la predisposizione di una nuova graduatoria per le fasce economiche e il pagamento dei festivi infrasettimanali. Se la situazione non dovesse risolversi in tempi brevissimi – conclude il responsabile regionale dell’Usb Sanità – siamo pronti a rappresentare le problematiche alle autorità competenti e mettere in atto tutte le iniziative di lotta sindacale a tutela delle lavoratrici dei lavoratori ancor più a salvaguardia dei pazienti».

Commenti

14/1/2021

Di seguito la testimonianza di una paziente ricoverata presso le cliniche mediche di Sassari, al centro di un nuovo focolaio covid. Ecco il suo drammatico racconto

17:04

A Sassari le persone positive al coronavirus sono 363, di cui 28 nuovi casi rispetto a ieri. Dai dati forniti dalla piattaforma emerge che in una settimana sono stati individuati a Sassari 225 nuovi positivi

16:55

260 i nuovi casi. Le persone in isolamento domiciliare sono 16.891. 510 i pazienti attualmente ricoverati in ospedale in reparti non intensivi, mentre sono 50 i pazienti in terapia intensiva

17:03

Sono ufficiali le informazioni sulla presa di Servizio di Leonardo Murgia (terzo pediatra ad aver ricevuto l´incarico nell´ambito di Sassari) e di Paola Murgia (nell´ambulatorio di Porto Torres)

14/1/2021

La maggior parte dei pazienti sarebbero già stati trasferiti in reparti Covid. Sono i numeri, parziali in quanto si attendono nuovi esiti, del nuovo focolaio scoppiato nell´Aou di Sassari

9:24

E´ polemica infuocata sulle vaccinazioni nei territori di Alghero e Sassari. Mulas (FdI) replica a Manca (M5s): «non conosce la materia, inizi a studiare»

14/1/2021

Dopo settimane d´inspiegabile silenzio, arriva il dato delle persone attualmente risultate positive nella città di Alghero: è triplicato. L´annuncio del sindaco Conoci su dati ufficiali Ats

13/1/2021

Continua a fare rumore nel mondo politico cittadino l´accusa lanciata dal consigliere regionale pentastellato sulla “differenza di trattamento” in materia di quantitativi di vaccini tra Alghero e Sassari. Ecco la risposta piccata del Direttivo cittadino della Lega Alghero, compagni di partito del presidente del Consiglio regionale Michele Pais

14/1/2021

S´infiamma la polemica sui vaccini sommistrati prima ad alcuni operatori algheresi piuttosto che nella città di Sassari, la più colpita dalla panemia. Desirè Manca (M5s), replica al presidente della Commissione comunale sulla Sanità di Alghero Christian Mulas (FdI)

13/1/2021

In una settimana, si sono chiuse le somministrazioni per tutto il personale aziendale e ieri anche quelle per i lavoratori delle ditte esterne che lavorano in ospedale

13/1/2021

Polemiche sui vaccini nella provincia di Sassari inoculati agli operatori sanitari. La consigliera regionale del Movimento 5 Stelle si scaglia contro il presidente del Consiglio, l´algherese Michele Pais

13/1/2021

Il presidente della Commissione Sanità del Comune di Alghero risponde all´intervento del consigliere regionale, che ha posto sull´accento sulla “differenza di trattamento” da parte della Regione nella suddivisione dei vaccini anti-Covid nei Comuni dell´Isola

13/1/2021

Il consigliere regionale del Gruppo Progressisti Francesco Agus interviene nella “querelle vaccini” chiedendo «Tempi certi sulla vaccinazione agli specializzandi impegnati in prima linea»

30/12/2020

496 i pazienti attualmente ricoverati in ospedale in reparti non intensivi (due in meno rispetto al dato di ieri), mentre è di 44 (-1) il numero dei pazienti in terapia intensiva

29/12/2020

Sono stati 2.489 i test effettuati nelle ultime ventiquattro ore. Salgono di una unità sia il numero dei ricoverati in reparti non intensivi, sia in quelli intensivi. Duecento i nuovi guariti

15 gennaio 15 gennaio 15 gennaio

leggi l’articolo su: Sassari News

promo lavazza sassari

RISPONDI

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome