Aou Sassari: vaccinati tutti i dipendenti

0
0

Red
19:16

Aou Sassari: vaccinati tutti i dipendenti

In una settimana, si sono chiuse le somministrazioni per tutto il personale aziendale e ieri anche quelle per i lavoratori delle ditte esterne che lavorano in ospedale

SASSARI – Si è conclusa domenica la somministrazione della prima dose di vaccino al personale dipendente dell’Azienda ospedaliero universitaria di Sassari. Ieri (martedì), invece, si è chiusa quella dei dipendenti delle ditte esterne che lavorano nelle strutture ospedaliere cittadine. A questi, si aggiungono anche i medici specializzandi, già vaccinati nei giorni scorsi, per un totale di oltre 3.600 persone. La campagna di vaccinazione contro il Covid-19 è iniziata in Aou il 4 gennaio, con la somministrazione del vaccino ai primi 140 medici, infermieri, operatori socio sanitari dei reparti Covid dell’Azienda. Nell’arco di sette giorni, si è conclusa la vaccinazione di tutti i dipendenti che hanno dato l’adesione, che rappresenta il 99percento del totale. Le quattro equipe vaccinali, formate da un medico, due infermieri e un ausiliare hanno lavorato spedite, vaccinando una media di 400 persone al giorno, con punte che hanno superato anche i 500 operatori.
«Si tratta di un risultato importante – commenta il commissario straordinario dell’Aou di Sassari Antonio Spano – la vaccinazione era attesa da molti, con grande ansia. La risposta dei nostri operatori, ma anche dei nostri fornitori che lavorano all’interno dei nostri ospedali, è stata elevatissima. Un gesto importante, che mette in luce la volontà di voler uscire da una situazione e un forte senso di responsabilità. Abbiamo mantenuto gli impegni presi con la Regione Sardegna di effettuare la vaccinazione, di tutto il personale dipendente e delle ditte esterne, nel minor tempo possibile. Ecco perché il nostro ringraziamento va al personale sanitario e amministrativo che si è impegnato per il raggiungimento di questo obiettivo. Adesso replicheremo il sistema adottato per la somministrazione della seconda dose». In questa fase, secondo il commissario, la parola d’ordine è non abbassare la guardia. «Siamo ancora lontani dal poterci dire fuori da questo grande problema. La strada, tuttavia, è quella corretta e, assieme alle buone prassi sull’uso della mascherina, dei dispositivi di protezione e del distanziamento, garantirà in tempi non troppo lunghi il risultato che tutti ci aspettiamo: tornare a una vita normale», chiude Spano.
La seconda fase inizierà giovedì 21 gennaio, quando si comincerà a somministrare la seconda dose del vaccino ai primi dieci operatori vaccinati il 31 dicembre 2020 quindi da lunedì 25 tutti gli altri. In totale, l’Aou di Sassari ha ricevuto, in tre consegne distinte, sette confezioni da 195 flaconi per un totale di 1365, pari a 8.190 dosi utili per le due somministrazioni. 200 flaconi sono stati prestati all’Ats Sardegna per le esigenze di vaccinazione. «Il risultato ottenuto è rilevante – affermano il direttore della Sorveglianza sanitaria Antonello Serra e il direttore di Igiene e controllo delle infezioni ospedaliere Paolo Castiglia, che hanno coordinato la campagna di vaccinazione – questo anche grazie all’investimento fatto dall’Azienda in termini di risorse umane impegnate. In una sola settimana siamo riusciti a vaccinare oltre 3.600 persone. E’ stato attivato un ambulatorio di vaccinazione protetta che ha permesso di somministrare il vaccino anche a soggetti che avevano patologie di rilievo. Una struttura complessa che ha visto attivare un laboratorio per la preparazione delle dosi, quattro ambulatori vaccinali e un centro di immissione dati collegato con il sistema regionale».
Nella foto: l’ingresso del Centro vaccinazioni

Commenti

21:08

Nell’ultimo aggiornamento dell’Unità di crisi regionale, sono stati rilevati 233 nuovi casi di positività. Sono 532 i pazienti attualmente ricoverati in ospedale in reparti non intensivi (+ dieci rispetto al dato di ieri), mentre salgono a quarantasette i pazienti in terapia intensiva (+ due)

10:16

Il presidente della Commissione Sanità del Comune di Alghero risponde all´intervento del consigliere regionale, che ha posto sull´accento sulla “differenza di trattamento” da parte della Regione nella suddivisione dei vaccini anti-Covid nei Comuni dell´Isola

22:11

Si tratta di sei residenti nella provincia del Sud Sardegna, quattro nella provincia di Oristano, due della Città metropolitana di Cagliari, uno nella provincia di Sassari e uno in quella di Nuoro. Sono 411 i nuovi casi positivi, mentre i guariti sono 226

9:31

Polemiche sui vaccini nella provincia di Sassari inoculati agli operatori sanitari. La consigliera regionale del Movimento 5 Stelle si scaglia contro il presidente del Consiglio, l´algherese Michele Pais

7:26

Il consigliere regionale del Gruppo Progressisti Francesco Agus interviene nella “querelle vaccini” chiedendo «Tempi certi sulla vaccinazione agli specializzandi impegnati in prima linea»

12/1/2021

Presentati due bandi per 14milioni di euro complessivi a sostegno dei servizi per l´infanzia e per le persone più fragili. «La famiglia al centro del nostro impegno quotidiano, al primo posto c´è il valore di ogni singola persona», dichiara il governatore dell´Isola Christian Solinas

11/1/2021

«L’emergenza epidemiologica e le misure di contrasto richiedono un vero e fattivo coinvolgimento soprattutto delle lavoratrici e lavoratori del sistema sanitario», scrivono le Segreterie territoriali Fp-Cgil, Cisl e Uil-Fpl

11/1/2021

Dopo l´avvio disastroso, balzo in avanti nella corsa alle vaccinazioni in Sardegna. L´Isola supera la media nazionale ferma ad appena il 70%. I dati nell´ultimo report divulgato dal Ministero della Salute

12/1/2021

Ad annunciarlo è stato lo stesso assessore regionale dei Trasporti, attraverso un post, affidato alla sua pagina social

30/12/2020

496 i pazienti attualmente ricoverati in ospedale in reparti non intensivi (due in meno rispetto al dato di ieri), mentre è di 44 (-1) il numero dei pazienti in terapia intensiva

29/12/2020

Sono stati 2.489 i test effettuati nelle ultime ventiquattro ore. Salgono di una unità sia il numero dei ricoverati in reparti non intensivi, sia in quelli intensivi. Duecento i nuovi guariti

13 gennaio 13 gennaio

leggi l’articolo su: Sassari News

promo lavazza sassari

RISPONDI

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome