«Grazie al Comune risolti i problemi dei bus in via Zirano»

0
5

SASSARI. «Ogni tanto bisogna ricordarsi di dare credito e merito alle amministrazioni comunali, le quali, troppo spesso, sono sotto la lente di ingrandimento dei cittadini, raccogliendo accuse,…
SASSARI. «Ogni tanto bisogna ricordarsi di dare credito e merito alle amministrazioni comunali, le quali, troppo spesso, sono sotto la lente di ingrandimento dei cittadini, raccogliendo accuse, critiche e colpe».Il segretario aziendale Arst della Faisa Cisal Davide Congiatu ringrazia la giunta guidata da Nanni Campus per la disponibilità dimostrata nella rapida risoluzione di alcuni problemi segnalati: «l’amministrazione precedente non aveva previsto l’installazione di cestini per lo smaltimento dei rifiuti nella nuova autostazione adiacente via Zirano. Abbiamo poi segnalato fronde e arbusti pericolosi sulla sede stradale, dopo le“luci gialle” di via Pirandello in direzione San Camillo, per il tratto di competenza comunale».Un altro problema risolto è stato quello che si era creato «dopo lo spostamento del capolinea Arst da via Padre Zirano nel piazzale adiacente, per tutte le autolinee Arst dirette verso il Tanit. Gli autobus in uscita dall’autostazione, dovevano procedere prima in direzione della rotatoria di via Amendola per fare l’inversione di marcia e ripercorrere via Padre Zirano in direzione Santa Maria, ritrovandosi spesso in una coda a causa del diritto di precedenza dei veicoli provenienti da via XXV Aprile. Ci siamo così rivolti – prosegue Davide Congiatu – al vice sindaco Gianfranco Meazza, che è anche assessore alla Viabilità, per trovare una soluzione a una situazione che causava ritardo nelle linee e disagi ai viaggiatori. La soluzione è stata trovata qualche settimana fa, quando è stata cambiata la viabilità di via XXV Aprile, predisponendo la fila di sinistra per i veicoli che devono proseguire dritti verso via Padre Zirano per quelli che intendono svoltare a sinistra, mentre è stata riservata la corsia di destra per tutti i veicolo che devono svoltare verso il sotto passaggio in direzione Tanit: grazie a questo “aggiustamento quando il semaforo di via XXV Aprile blocca i veicoli della corsia di sinistra, restano a luce verde sia il semaforo della corsia di destra di via XXV Aprile, consentendo ai veicoli la sola svolta verso il sottopassaggio, consentendo agli stessi autobus di defluire, evitando così di restare ulteriormente fermi in coda».«In conclusione – aggiunge il responsabile territoriale della Faisa Cisal Pietro Piredda, abbiamo notato che molti automobilisti guidano per “abitudine” senza rendersi conto delle modifiche e dei cartelloni».

leggi l’articolo su: La nuova Sardegna

promo lavazza sassari

RISPONDI

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome