Agente aggredito a Bancali: è allarme

0
4

Nuovamente violenze all´interno del carcere di Bancali: agenti aggrediti da un detenuto. «Situazione grave» denuncia il Segretario Regionale dell’Osapp, Roberto Melis

SASSARI – Nuovamente aggressioni nel carcere sassarese di bancali dove stamane (martedì), un detenuto straniero, inizialmente ha aggredito un agente della polizia penitenziaria – con schiaffi e pugni mentre lo stesso controllava l’immissione dei ristretti ai cortili passeggi, per poi scagliarsi su altri poliziotti intervenuti per riportare alla calma la situazione, creando anche a loro danni fisici.
A darne notizia è il Segretario Regionale dell’Osapp, Roberto Melis che denunciando l’episodio parla di una situazione «davvero preoccupante». «Non e la prima volta che in quel di Bancali, i poliziotti subiscono aggressioni e lesioni, quanto accaduto stamane nel carcere Sassarese è il risultato di una politica penitenziaria assente». Melis, aggiunge: «questa situazione non può essere sottovalutata, il personale di Polizia Penitenziaria non può essere abbandonato dalle istituzioni, i colleghi devono poter iniziare il turno con serenità non con la preoccupazione di non sapere in che condizioni finiranno il turno e come torneranno a casa».
«La situazione è sempre più drammatica per il personale di polizia penitenziaria. Auspichiamo l’intervento immediato del Provveditore Regionale dell’amministrazione Penitenziaria, al quale chiediamo, e non solo per Bancali, l’immediato allontanamento dei ristretti che si rendono protagonisti di tali gesti, al contempo manifestiamo la nostra vicinanza ai poliziotti oggetto dell’aggressione e auguriamo loro una pronta guarigione», conclude Roberto Melis.

Commenti

leggi l’articolo su: Sassari News

RISPONDI

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome