Il progetto “Luci in miniera” continua sino al 15 gennaio

0
1

SASSARI. Proseguirà fino a venerdì 15 gennaio 2021 Luci in Miniera, il progetto pensato per “illuminare” l’ex borgo minerario dell’Argentiera di Sassari – uno dei maggiori esempi di archeologia…
SASSARI. Proseguirà fino a venerdì 15 gennaio 2021 Luci in Miniera, il progetto pensato per “illuminare” l’ex borgo minerario dell’Argentiera di Sassari – uno dei maggiori esempi di archeologia industriale del Nord Sardegna – attraverso uno scenario suggestivo di luci, videoproiezioni, installazioni luminose, sonore e in realtà aumentata.Obiettivo del progetto è di coinvolgere attivamente gli abitanti e i visitatori nella creazione e fruizione delle opere, in un contesto dal grande valore storico-culturale-paesaggistico.L’iniziativa – ideata dall’associazione LandWorks grazie al contributo della Regione Autonoma della Sardegna e il sostegno del Comune di Sassari – è uno degli eventi di spicco della programmazione culturale di LandWorks Plus, il progetto di rigenerazione urbana e innovazione sociale e culturale che ha dato vita al MAR-Miniera Argentiera, il primo museo minerario a cielo aperto in realtà aumentata.In un momento storico così difficile che vede la chiusura di molti dei principali luoghi della cultura, la produzione culturale di LandWorks prosegue con l’obiettivo di offrire al pubblico un nuovo modello di turismo interattivo, aperto al territorio e accessibile gratuitamente da tutti anche in questo periodo di emergenza sanitaria. I visitatori potranno infatti fruire liberamente delle installazioni all’aperto in completa sicurezza e autonomia, grazie a una speciale mappa, per vivere un’esperienza immersiva unica alla scoperta della memoria storica e identitaria di questo affascinante luogo, ricco di storia e di storie.L’edizione 2020 di Luci in Miniera presenta cinque nuove installazioni luminose che vanno ad arricchire il museo open air, integrandosi con le opere già esistenti al fine di dar vita ad un tour unico ed emozionale, fra tradizione e innovazione, all’interno della cornice stellata dell’Argentiera. Un’esperienza davvero indimenticabile.Le opere si propongono di riportare alla luce la vita del borgo e dei suoi abitanti dentro e fuori la miniera, e prevedono processi di produzione partecipata, con il coinvolgimento di artisti e professionisti, abitanti e visitatori. I partecipanti, grandi e piccoli, possono diventare quindi co-autori e diretti protagonisti dei contenuti e delle opere fruibili al pubblico.

leggi l’articolo su: La nuova Sardegna

promo lavazza sassari

RISPONDI

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome