in

Concerto “Tentazioni di Natale” dei Tazenda all’Università di Sassari

Il concerto si aprirà con i saluti del Magnifico Rettore professor Gavino Mariotti. Si tratta del primo evento ufficiale promosso dal nuovo Rettore, in carica dal 7 dicembre.
L’Università degli Studi di Sassari e i Tazenda organizzano il concerto “Tentazioni di Natale” per augurare buone feste alla comunità universitaria, alla cittadinanza e alla Sardegna. L’evento si terrà a porte chiuse sabato 19 dicembre nell’Aula Magna di piazza Università e sarà trasmesso live alle 21.30 sui canali ufficiali Youtube e Facebook dei Tazenda e in tv su Videolina 4 al canale 601 del digitale terrestre.
L’Università di Sassari in questo modo vuole dare un segno di solidarietà a supporto del mondo della musica e delle arti tutte, una componente irrinunciabile della società, che è particolarmente penalizzata in questi mesi di pandemia.
Nell’Aula Magna necessariamente vuota per via delle normative anti-Covid, Gigi Camedda, Gino Marielli e Nicola Nite riproporranno in versione acustica, più sussurrata, i successi che li hanno resi famosi e interpreteranno alcune cover.
Nel 2019 era stata sempre la città di Sassari a ospitare l’ultimo concerto dell’anno dei Tazenda, nella notte di Capodanno in una piazza d’Italia gremita, con presupposti sicuramente diversi. E’ passato solo un anno da allora ma tutto è cambiato. L’esibizione all’Università sarà un viaggio del cuore attraverso la memoria e il tempo, nonché un tributo a tutti coloro che hanno contribuito a rendere la Sardegna una fonte di musica riconoscibile in tutto il pianeta. La particolarità della situazione che stiamo vivendo imporrà una forzata distanza, ma proprio da questo contesto difficile si è voluto trarre spunto per offrire al pubblico le “tentazioni”, uno spettacolo inedito e diverso dal solito. I Tazenda si racconteranno con aneddoti, canzoni e storie, ricordando episodi della propria infanzia, dell’adolescenza e della vita di musicisti adulti che hanno apprezzato e ascoltato altri musicisti e artisti sardi. Sarà un modo per donare agli spettatori, seppur attraverso uno schermo, un bene immateriale molto importante e purtroppo spesso negato in questo anno complicato.
Lo spettacolo è prodotto dalla Tazenda Coop. in collaborazione con il Dromos Festival e l’Università di Sassari, con il sostegno della Regione Sardegna.
Collaborano alla manifestazione gli studenti e le studentesse del Laboratorio RadioTv dell’Università, che documenteranno l’evento con riprese e fotografie. L’Università rilancerà il live sui propri canali social e sul sito www.uniss.it.
Commenta l’articolo sulla pagina Facebook del Tamburino Sardo commenti

leggi l’articolo su: Il Tamburino Sardo

What do you think?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

GIPHY App Key not set. Please check settings

Enthusiast

Written by ViviSassari

Years Of MembershipList MakerMeme MakerPoll Maker

Covid ad Alà dei Sardi, calano i contagi

Operazione”Luna Park”smantellate 16associazioni dedite alla diffusione di materiale pedopornografico