in

Sassari, colpo alla gioielleria Meucci: la Procura chiede due anni e 8 mesi per la coppia di rapinatori

La sentenza per i due giovani è prevista per fine gennaio
SASSARI. Era stato un colpo progettato malissimo e finito ancora peggio. L’idea di Maurizio Castangia e Federica Romano, lui di Cabras e lei di Sassari – entrambi di 25 anni – era quella di entrare nella gioielleria Meucci al corso Vittorio Emanuele a volto scoperto, fingersi clienti e convincere la titolare del negozio di voler acquistare dei bracciali d’oro. Poi, sperando nella distrazione della gioielliera, trafugare il maggior numero di preziosi possibile e fuggire velocemente con la refurtiva. A fine febbraio dello scorso anno, poco prima dell’ora di pranzo, il colpo era però andato malissimo. La titolare del negozio di preziosi e un cliente che era con lei, capite le intenzioni dei due avevano provato a fermarli. C’era stata una breve colluttazione, poi la fuga disperata per i vicoli del centro. Poco dopo per la giovane erano scattale le manette, il suo complice era stato fermato qualche ora dopo. I giorni scorsi il pm Lara Senatore ha chiesto la condanna a due anni, dieci mesi e venti giorni di reclusione per lei e a due anni e otto mesi di reclusione per lui. La sentenza per i due giovani difesi dall’avvocato Piergiovanni Arru, è prevista per fine gennaio.

leggi l’articolo su: La nuova Sardegna

What do you think?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

GIPHY App Key not set. Please check settings

Enthusiast

Written by ViviSassari

Years Of MembershipList MakerMeme MakerPoll Maker

Alberi sui binari sulla Sassari-Alghero, esposto in Procura

“Recovery fund”: dalla Sardegna progetti per oltre sette miliardi di euro