in

Dopo gli indagati per Cardiologia focus puntato su Rsa e ospizi

SASSARI. I primi indagati della maxi inchiesta della Procura della Repubblica di Sassari sulla gestione della diffusione dei contagi nelle strutture sanitarie e nelle case di cura del Sassarese, a…
SASSARI. I primi indagati della maxi inchiesta della Procura della Repubblica di Sassari sulla gestione della diffusione dei contagi nelle strutture sanitarie e nelle case di cura del Sassarese, a metà ottobre erano stati i dirigenti del sistema sanitario in carica fra marzo e maggio di quest’anno, quando lo tsunami del Covid trova Sassari impreparata. Il procuratore capo Gianni Caria e il sostituto Paolo Piras per quello che accadde nel reparto di Cardiologia tra marzo e aprile avevano notificato sei avvisi di garanzia. Quell’emergenza aveva causato undici vittime e decine di contagiati, tra personale sanitario e pazienti. Il focolaio nel reparto di Cardiologia con i primi 26 positivi tra pazienti e operatori, si era poi allargato al resto dell’ospedale e della città. Il virus era arrivato subito nelle residenze per anziani, Casa Serena e la Rsa San Nicola, mietendo più di 50 vittime. La Procura ha ora spostato l’attenzione su quel che accadde nelle residenze per anziani e i prossimi indagati potrebbero arrivare proprio da quel fronte.

leggi l’articolo su: La nuova Sardegna

What do you think?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

GIPHY App Key not set. Please check settings

Enthusiast

Written by ViviSassari

Years Of MembershipList MakerMeme MakerPoll Maker

Sul monopattino elettrico con un pugnale: denunciato 29enne

La moglie chiedeva aiuto, per giorni nessuno ha risposto