in

Osilo, l’esecutivo Ligios illustra il suo programma

Tra le priorità il Puc, le case a un euro ma anche il campo sportivo e il turismo Schermaglie con la minoranza che ha definito il documento “noioso e sterile”di Mario Bonu

13 Dicembre 2020

OSILO. «Questa amministrazione ha obiettivi molto chiari, e sa dove vuole arrivare». Lo ha detto il sindaco Giovanni Ligios al consiglio comunale, nel corso della presentazione delle Linee programmatiche di mandato, anche in risposta agli attacchi della minoranza che hanno parlato di «documento noioso e sterile», e di «dichiarazioni senz’anima». E sono andate avanti per tutta la durata del consiglio comunale, le schermaglie che, insieme agli strascichi della campagna elettorale, denotano ancora nodi irrisolti fra i protagonisti degli ultimi 15 anni di vita amministrativa a Osilo. Il documento è stato presentato dai quattro assessori, ciascuno per i propri ambiti di competenza, e dal sindaco, per quanto riguarda il settore dell’agricoltura. Patrizia Puggioni, vice-sindaca a assessora a Bilancio, programmazione, partecipazione, personale, turismo, cultura, ha introdotto il documento, evidenziandone gli obiettivi legati al coinvolgimento e alla partecipazione, alla valorizzazione dei beni culturali, alla promozione turistica, all’adeguamento dell’apparato amministrativo. Salvatore Manca, assessore all’Urbanistica, lavori pubblici, edilizia privata, manutenzioni, attività produttive, ha elencato i settori di intervento prioritari, fra cui il Puc, le case a un euro, il campo sportivo, la rotatoria all’ingresso del paese, gli interventi nelle frazioni. Simona Pisano, assessora all’Ambiente, decoro urbano, rapporti con le associazioni/volontariato, sport, ha parlato di tutela del territorio, sentieri naturalistici, convenzione con Forestas, definizione zone “Zps” e “Sic”, valorizzazione degli ex cantieri forestali. Valentino Canu, assessore ai Servizi sociali, pubblica istruzione, politiche giovanili, degli interventi per i più piccoli, per i giovani, per gli anziani. Dalla minoranza, Franco Urgeghe, Federico Olmeo, Nanni Manca, hanno avanzato numerose critiche al documento, in particolare in merito alla mancanza di strategie per la riduzione dello spopolamento, all’emergenza sanitaria, al Puc, ai piani particolareggiati, alle case popolari, alla zona 167, agli interventi in agricoltura, al progetto “Iscola”, all’asilo nido, alle riserve su Zps e Sic.Il sindaco Giovanni Ligios ha rivendicato la rapidità con cui le dichiarazioni programmatiche sono state portate in consiglio, ed ha replicato punto per punto alle critiche della minoranza. In ogni caso ha concluso aprendo «a 360° su programmazione urbanistica, Plus e servizi sociali, ambito agro-pastorale, anche recuperando qualche proposta interessante – vedi scuola della pastorizia – del programma della lista sconfitta Insieme Osilo rinasce».

leggi l’articolo su: La nuova Sardegna

What do you think?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

GIPHY App Key not set. Please check settings

Enthusiast

Written by ViviSassari

Years Of MembershipList MakerMeme MakerPoll Maker

Il “Maddalon” a due neolaureati

“Ozieri W” veste di luci la città per lo shopping