Associazione ccn Centro Cavour, ecco i vincitori del contest “Immagini e Parole di Sardegna”

0
1

La piazza Tola disegnata nel racconto di Enrico Corrias della 4^ C del liceo classico Azuni, hashtag: #comeèbellalacittà. La piazza Azuni descritta fra le righe del testo di Carola Panu della 5^ D del liceo classico Azuni, hashtag: #eternità. La stazione ferroviaria immortalata dalle parole di Francesca Bin della 5^ L del liceo musicale Azuni, hashtag: #iltrenodeiricordi. Questi gli studenti – classificatisi rispettivamente al primo, secondo e terzo posto fra i 15 partecipanti selezionati – che con il loro meticoloso impegno, la loro fantasia e il loro estro nello scrivere testi densi di poesia, interesse e significato, si sono aggiudicati la prima edizione del contest “Immagini e Parole di Sardegna” organizzato dall’Associazione ccn Centro Cavour – elaborazione grafica di Enrico Pinna – in collaborazione con la dirigenza  e i docenti dell’Azuni di Sassari, nello specifico Gian Piero Farena (responsabile della comunicazione dell’istituto), Salvatore Altana (professore del liceo musicale) e la professoressa Antonella Buzzerio (liceo coreutico), che si sono rapportati a Erika Gallizzi, socia dell’Associazione. Alcuni dei ragazzi coinvolti sono parte integrante della redazione di “Azuni News”.Gli altri 12 alunni che hanno lavorato alla produzione degli elaborati per il concorso sono: Marco Brau 5^ D Liceo Classico, Martina Sini 5^ C Liceo Classico, Fabrizio Ruiu 5^ C Liceo Classico, Giada Pulina 5^ CO Liceo Coreutico, Noemi Mura 5^ CO Liceo Coreutico, Daniela Monni 4^ CO Liceo Coreutico, Giulia Pintus 4^ CO Liceo Coreutico, Elena Satta 5^ CO Liceo Coreutico, Miriam Barrocu 5^ CO Liceo Coreutico, Valeria Mignano 5^ L Liceo Musicale, Ilaria Pinna 5^ L Liceo Musicale, Irene Cugurra 5^ L Liceo Musicale. Oltre ai ragazzi del liceo classico coreutico e musicale Azuni del dirigente Roberto Cesaraccio, grandi protagonisti del concorso di idee, anche l’ITS Agrario Pellegrini del dirigente scolastico Paolo Acone avrà un ruolo chiave nella narrazione storica del tema che contraddistingue l’edizione 2020 del progetto dal titolo “Dal mare alla terra.. viaggio nel tempo in centro – Mestieri Arti e Racconti del passato, patrimonio storico culturale del nord Sardegna”. I due istituti sono fra i partecipi e attivi protagonisti del progetto La Nuova@Scuola, disponibili come sempre e ancora una volta al confronto ed all’incontro con le realtà cittadine.In cosa consisteva il concorso di idee? A partire da alcuni splendidi scatti d’epoca messi gentilmente a disposizione dall’editore Carlo Delfino – centro urbano e aree limitrofe, Fertilia, Porto Torres, Alghero e Nurra – gli studenti del liceo Azuni di Sassari si sono cimentati nell’elaborazione di un breve racconto capace di “ritrarre e immortalare in parole” le suddette istantanee. Un racconto capace di contestualizzare, di suscitare curiosità ed emozione, di mostrare al presente la città del passato con gli occhi, la visione e lo scrivere di giovani prossimi e auspicati protagonisti del futuro. Ai vincitori sarà tributato un riconoscimento, i loro lavori saranno pubblicati sulla pagina Facebook dell’Associazione e votati. Saranno poi oggetto di una mostra espositiva che li raccoglierà, tutti, esponendoli negli spazi di via Cavour.Ad ogni foto e ad ogni racconto – massimo 500 battute – è stato anche associato un hashtag (#) immaginato ad hoc dai ragazzi, link ad un linguaggio che appartiene sempre più alle nuove generazioni. Non è stato posto nessun vincolo nell’elaborazione, gli studenti sono stati lasciati liberi di esprimersi e di “raccontare” ciascuno uno dei 15 scatti scelti fra 32 foto disponibili. Tutti i lavori si richiamano alla prosa, con una sola eccezione: una poesia sulla fontana di Rosello.  Le immagini accompagnate dai racconti e dall’hashtag, nel loro complesso, sono state giudicate da una apposita giuria nel corso di un incontro ospitato nella sala conferenze della Camera di Commercio di Sassari. Ospitale padrone di casa il segretario generale della Camera Pietro Esposito, mentre il presidente Stefano Visconti ha fatto parte della commissione di giuria insieme al altri giurati d’eccezione come Piero Maieli (Regione Sardegna), Tore Saba (Provincia di Sassari), Rosanna Arru (Comune di Sassari), Antonio Garrucciu (Banco di Sardegna), Paola Ruggeri (Università di Sassari), Stefano Sardara (Dinamo Banco di Sardegna), Roberto Sanna (La Nuova Sardegna), Mario Mossa (TGR Rai), Leonardo Marras (Fondazione Maria Carta), Giuseppe Canu (ConfCommercio), Giovanni Maria Pittorru (Liceo Azuni), Paolo Acone (ITS Agrario Pellegrini), Stefano Ercolani (Officina 29 Architetti) e dal presidente dell’Associazione con Cavour Gavino Macciocu.  “Un doveroso ringraziamento a chi ha partecipato e reso onore e merito al lavoro degli studenti. Alla Camera di Commercio che ci ha accolto con grande disponibilità e a tutti i membri della giuria che hanno contribuito a dare ulteriore valore a questo contest”.L’iniziativa rientra nel quadro di quelle che caratterizzano e caratterizzeranno, il dicembre di via Cavour. Iniziative messe in campo dall’Associazione che puntano da sempre a realizzare qualcosa di concreto che possa contribuire a fare qualcosa per la città, per i cittadini e per chi anche solo di passaggio sceglie di vivere e visitare Sassari. Iniziative volte a rendere accogliente fruibile e bello lo spazio cittadino, a riqualificare e animare gli spazi del centro. Attività che puntano a coinvolgere (attraverso il programma di alternanza scuola lavoro) anche gli studenti di Sassari e dell’hinterland, i loro docenti e i loro dirigenti scolastici che con grande disponibilità hanno accettato la sfida con entusiasmo e spirito propositivo.Una collaborazione a doppio senso, che ha coinvolto gli studenti del liceo classico coreutico e musicale “Azuni” nella partecipazione al Contest incentrato sul tema della storia e della narrazione del ricordo fra parole e immagini, ma che li vedrà anche attesi e talentuosi protagonisti sulla scena in occasione degli eventi – organizzati nel rispetto delle distanze e in sicurezza – programmati nel dicembre di via Cavour: il 16 dicembre  si esibiranno l’ensemble arpe e il gruppo musica da camera, preparati dai docenti Alessandra Manca e Antonella Chironi; il 21 dicembre sarà la volta dell’ensemble di fiati e dell’ensemble di trombe, affidati alle cure degli insegnanti Luca Uras, Vittoria Mura e Giovanna Virdis. Un terzo evento – esibizione dell’ensemble d’archi preparato dei professori Alessio Manca, Daniele Fiori e Gioele Lumbau – è da fissare a data da destinarsi.

leggi l’articolo su: Sassari Notizie

promo lavazza sassari

RISPONDI

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome