Motociclista 17enne ucciso da un’auto: inchiesta si allarga

0
46

SASSARI. Un mese dopo quel tragico 16 luglio del 2016, Simone Congiu, di Castelsardo, avrebbe compiuto 18 anni. Non fece in tempo a diventare maggiorenne perché un’auto lo travolse e uccise mentre…SASSARI. Un mese dopo quel tragico 16 luglio del 2016, Simone Congiu, di Castelsardo, avrebbe compiuto 18 anni. Non fece in tempo a diventare maggiorenne perché un’auto lo travolse e uccise mentre era in sella al suo scooter Yamaha 50 con la fidanzatina, sulla strada per Santa Teresa. Un impatto fatale che non gli lasciò scampo. La ragazza, che all’epoca aveva 15 anni, rimase ferita gravemente. Dopo la condanna a 4 anni dell’imputato principale Francesco Addis, ossia l’automobilista 40enne di Badesi (risultato positivo all’alcoltest) che investì Simone con la sua Audi A3, l’inchiesta della Procura di Sassari si è allargata e ha coinvolto un’altra persona: Piergianni Stangoni, 43 anni, di Badesi. È accusato di omicidio stradale “in cooperazione colposa” con Addis. Era lui il proprietario dell’auto e, in quanto tale, non avrebbe dovuto consentire all’amico di mettersi alla guida ubriaco. Stangoni, difeso dagli avvocati Giovanni Azzena e Gianluigi Mastio, affronterà il processo con rito abbreviato condizionato all’audizione di un testimone. L’avvocato Nino Cuccureddu rappresenterà le parti civili. Il giudice ha rinviato a fine marzo del 2021.

leggi l’articolo su: La nuova Sardegna

promo lavazza sassari

RISPONDI

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome