in

Anche a Sassari caccia alle sneakers Lidl

Esaurite in poche ore le scarpe economiche diventate oggetto di cultoSASSARI. Rassegnamoci e prepariamoci spiritualmente: anche in città, a breve, vedremo qualcuno passeggiare sfoggiando orgogliosamente ai piedi le sneakers col logo e i colori della Lidl. La moda del momento che ha fatto impazzire l’Italia e alla quale non hanno saputo resistere nemmeno i sassaresi: negli scaffali del punto vendita di Predda Niedda sono durate giusto il tempo di evitare che si creassero pericolosi assembramenti e la coda venisse smaltita nei tempi giusti. Promosse attraverso un’azzeccata campagna di marketing fin dall’estate, le coloratissime, economiche (12,99 euro) e ambitissime scarpe sportive sono state spazzate via dalla furia dei clienti nel giro di pochi minuti. Tanto che ieri 17 novembre erano stati rimossi anche gli scaffali e restavano soltanto i manifesti pubblicitari: «Siamo abituati a vendere bene i prodotti col nostro marchio – dicono dal market – e quindi non ci siamo stupiti. Siamo solo stati molto attenti agli assembramenti, aspetto che curiamo molto. Certamente c’era grande attesa e le abbiamo finite in fretta, a metà mattina non c’era più nulla».Per i ritardatari c’è comunque la possibilità di acquistarle sul web dove già sono state messe in vendita a prezzi improponibili che superano i 100 euro. E sta proprio qui la grande trovata di marketing: trasformare in oggetto di culto delle normalissime scarpe (abbinate ai classici calzini in spugna e alle ciabatte da piscina) che hanno come logo quello di un marchio di prodotti a prezzo basso o normale. Se in qualche modo eravamo abituati a vedere la gente stare in coda per giorni e anche dormire sul marciapiede per acquistare i nuovi modelli di smartphone che costano oltre mille euro, ha fatto specie vedere gente contendersi oggetti da pochi euro. Per quello stesso prezzo, o forse anche meno, negli store cinesi presenti sempre a Predda Niedda si potevano trovare sneakers di ogni modello e della stessa qualità. Ma esibire quelle a marchio Lidl, nelle strade e nelle palestre (quando riapriranno), evidentemente ha tutto un altro sapore.

leggi l’articolo su: La nuova Sardegna

Voi cosa ne pensate?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

GIPHY App Key not set. Please check settings

Enthusiast

Written by ViviSassari

Years Of MembershipList MakerMeme MakerPoll Maker

Resistenza, lesioni e minacce: nigeriano in manette

As.Tro scrive al Governo: “Ora si tuteli il settore del gioco pubblico”