Intervista al Mago Letterius

0
11

Intervista al Mago Letterius
Dopo esserci salutati con il Mago Letterius iniziamo la nostra intervista.
G: Buon Giorno Mago Letterius. La ringrazio per aver accettato la nostra intervista.
Mago Letterius: ringrazio a voi per l’invito ricevuto.
G: Oggi iniziamo a parlare dei suoi anni trascorsi qui in Molise. Cosa ricorda di quei anni?
Mago Letterius: io ho frequentato il Molise nella metà degli anni 90.All’epoca la politica del tempo permetteva alla gente di vivere dignitosamente. Furono anni che ricordo con gioia. Amavo e amo la cultura molisana in tutte le sue sfaccettature. La gente è umile soprattutto in molti luoghi sono rimasti incontaminati dalla globalizzazione.
G: So’ che in quei anni lei ha lavorato per molte reti televisive molisane tra cui tele Isernia e Tnt etc..In quei anni come era percepita la televisione? Il rapporto con il pubblico come era?
Mago Letterius:La televisione mi ha aiutato a creare il mio personaggio. All’epoca non esistevano i social. Quindi l’unico modo per costruirsi un personaggio era la tv. Che veniva usata un po’da tutti dalle piccole aziende al politico di turno. Diciamo che era l’unico mezzo per affermarsi.
G: come e ‘ cambiato il rapporto con il pubblico in relazione con oggi?
Mago Letterius:Secondo la mia esperienza personale ripeto la tv mi ha creato mentre con l’avvento d’internet ha potenziato il mio personaggio. Il rapporto è cambiato moltissimo cioè la gente l’unico mezzo come passatempo (diffuso) era la televisione. L’utenza era circoscritta in base a dove veniva trasmessa la diretta televisiva ad esempio se veniva trasmessa su’ base regionale l’utenza era circoscritta al livello regionale rispetto a quella nazionale.
G: I clienti sono cambiati? Se si come sono cambiati?
Mago Letterius: Per alcuni versi si sono cambiati. Più che altro è cambiato l’approccio. Adesso se fai una diretta ad esempio su’ base regionale attraverso internet viene diffusa in maniera globale. Gli utenti sono variegati grazie all’avvento d’internet. Non esistono più barriere di comunicazione . Un altro aspetto che volevo sottolineare era quello che quando mi chiamavano in diretta la gente usava il telefono di casa e molti si ponevano dei limiti di comunicazione. Mentre adesso comunico con i miei utenti oltre con il telefono tramite internet cioè skype, whats app, twitter, facebook ma anche la versione più classica che è tramite e-mail. In questa cornice di tempo non ho avuto e ne’ho problemi con la giustizia e neanche con i miei clienti che mi trasmettono ogni giorno tanto affetto.
G:Ricorda qualcuno con cui ha lavorato?
Mago Letterius: Ricordo il Mago Lorenzo e il figlio del Mago Arcella.
G: ha notizie di loro? Vi sentite ancora?
Mago Letterius: io non ho più notizie del Mago Lorenzo. Mentre del figlio del Mago Arcella ho avuto notizie tramite i mass media ma non mi pronuncio in merito poiché io non conosco i fatti.
G: a parte questi contatti lavorativi. Cosa ricorda di quei anni?
Mago Letterius? In quei anni ero molto giovane. Come ogni giovane volevo conoscere quindi quando finivo le dirette me ne andavo in giro in macchina facendo vere e proprie gite turistiche. Ho visitato Termoli, Campobasso,diciamo un po’ tutta la zona dell’alto Molise e anche la zona del basso Molise. Amavo e tuttora amo frequentare i sentieri in cui la natura s’intreccia all’architettura di certi borghi. Soprattutto adoro i borghi medievali molisani come quello di Fornelli,Sepino,Tufara,Palata etc.. infatti frequentavo le sacre e i cortei medievali in cui gli usi,costumi e tradizioni non sono stati contaminati dalla modernità.
G.:Adesso lei si reca in Molise?
Mago Letterius: Mi reco spesso in Molise oltre per lavoro amo conoscere le culture del territorio. Infatti è la mia seconda passione dopo la Filosofia poiché amo esiliarmi nello studio della scienza filosofica ma a sua volta amo stare nel mondo. Ritornando al discorso che amo conoscere le culture del territorio molisano, il Molise è un bacino di risorse oltre culturali e folkloristiche ma anche agro-gastronomiche e artigianali.
Infatti molte volte capitava di fermarmi nei caseifici per comprarmi qualche prodotto mentre mi fermo amo guardare la lavorazione dalla materia prima al prodotto finito. Esistono imprese familiari che privilegiano il lavoro manuale mantenendo le tradizioni vive. Spero tanto che queste aziende vengono tutelate per il loro grande contributo dato al livello nazionale.
G. : Che luoghi preferisce del Molise?
Mago Letterius: non ho un luogo preferito poiché ogni luogo ha la sua bellezza con la propria flora,fauna,architettura, storia,mitologia etc..infatti spazio dal borgo di Agnone con i suoi sentieri e paesaggi bucolici all’area più marittima come ad esempio quella di Termoli. Amo i prodotti molisani come quelli agro gastronomici per esempio: il caciocavallo di Agnone, Fusilli,Le cuccette,il capofreddo e i cavatelli etc..
G: vuole lanciare un messaggio in merito?
Mago Letterius: si voglio lanciare un messaggio al pubblico di valutare di più i prodotti territoriali per mantenere viva la cultura agropastorale, gastronomica, culinaria e anche artigianale etc.
G: infine chiudiamo intervista qui. Vuole salutare qualcuno?
Mago Letterius: Si voglio salutare tutte le persone che mi seguono e mi vogliono bene ma anche tutte le imprese molisane che conosco ma non faccio il nome per motivi di pubblicità. Un abbraccio a tutti.

RISPONDI

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome