Strisce luminose e semafori a pulsante nelle vie

0
13

Il progetto del Comune per garantire sicurezza. L’assessore Meazza: «Presto all’esame della giunta»
SASSARI. Attraversamenti luminosi e semafori a pulsante. Sono gli strumenti di contrasto agli incidenti che fanno parte del piano dell’amministrazione comunale per la sicurezza stradale. «Il progetto definitivo verrà presto presentato in giunta – afferma l’assessore ai Lavori pubblici e vicesindaco Gianfranco Meazza –. Abbiamo preso in esame diversi punti critici della viabilità cittadina per trovare le soluzioni possibili a garantire l’incolumità di automobilisti e pedoni. Sono numerosi i luoghi in cui, per tutta una serie di motivi, è più alta la percentuale di sinistri. Vogliamo ovviare a questo anche sulla base delle segnalazioni che abbiamo ricevuto dai cittadini e ai quali vogliamo dare risposte».Nella lista nera del Comune ci sono tra gli altri via Domenico Millelire, l’arteria che attraversa Li Punti, Predda Niedda, e sempre sulla ex 131 anche il tratto davanti al “Centro Azzurro”.«In collaborazione anche con la polizia municipale i nostri uffici hanno redatto un progetto che prevede, appunto, attraversamenti luminosi e una nuova impiantistica semaforica con pulsante per consentire ai pedoni di poter transitare sulla carreggiata con tutte le garanzie – spiega l’assessore Meazza –. Certo è che occorre comunque, sia da parte di chi è al volante che dei pedoni, attenzione e rispetto delle regole. Gli agenti della polizia locale stanno svolgendo un egregio lavoro di prevenzione in alcune zone nevralgiche della città perché non vengano superati i limiti di velocità, ci sia una guida più accorta e cautela anche dei passanti. Senza queste misure precauzionali si mette a rischio la vita propria e quella degli altri».Un’altra zona a rischio è durante la sera quella tra piazza Santa Maria, l’incrocio con via Dei Gremi, Porta Utzeri e viale Coppino. I lampioni non illuminano a sufficienza le corsie e gli automobilisti che le percorrono quotidianamente segnalano di dover “inchiodare” l’auto all’improvviso quando pedoni indisciplinati non l’attraversano sulle strisce.Alla scarsa visibilità contribuisce la presenza degli alberi che mettono in ombra i lampioni, più numerosi sul lato destro ascendente e quasi inesistenti sull’altro lato, occupato dalla linea elettrica per il passaggio del trenino Sirio. Proprio la presenza di quest’ultima probabilmente limita la presenza di punti luce. Chi conosce bene le insidie della strada durante le ore notturne usa maggiore prudenza. Ma un potenziamento dell’illuminazione, è il suggerimento, eviterebbe i pericoli che sussistono attualmente.«Verificherò quali siano le condizioni di visibilità in quel tratto, attraverso i tecnici dei nostri uffici e nel caso venga confermata la sussistenza di rischi cercheremo di trovare le soluzioni più opportune», promette l’assessore Gianfranco Meazza. (p.f.)

leggi l’articolo su: La nuova Sardegna

promo lavazza sassari

RISPONDI

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome