Esperti di Protezione Civile con il gioco ma non per gioco

0
2

PORTO TORRESIl motto era “Tutto con il gioco, ma non per gioco”. E così è stato per i ragazzi che hanno partecipato ad “Anch’io sono la Protezione Civile”, un progetto svoltosi in sei sedute dal 10…
PORTO TORRESIl motto era “Tutto con il gioco, ma non per gioco”. E così è stato per i ragazzi che hanno partecipato ad “Anch’io sono la Protezione Civile”, un progetto svoltosi in sei sedute dal 10 agosto all’11 settembre e organizzato dalla sezione degli scout Cngei col contributo del Comune. . Una bellissima cerimonia in sala consiliare ha visto i ragazzi parlare della loro esperienza e rivolgere tantissime domande al sindaco Wheleer e agli amministratori comunali. «Siamo stati all’Asinara ed abbiamo visto l’impegno nell’isola da parte del Cisom, mentre in città abbiamo svolto il corso nel cortile della scuola Biccheddu» ha detto Lello Cau. I ragazzi hanno partecipato ad un corso antincendio e di primo soccorso, ricevendo inoltre i primi rudimenti sull’utilizzo del defibrillatore. Gli scout hanno simulato il funzionamento di una macchina in tempi di emergenza con un proprio sindaco, il giovanissimo Massimo il quale ha indossato la fascia tricolore in sala e tenuto un bellissimo discorso, un’addetta stampa – Adriana – ed una cameraman – Viola – che hanno tempestato di domande il sindaco e gli assessori, ed inoltre quattro gruppi: 118, volontari, Croce Rossa e forze dell’ordine. (e.f.)

leggi l’articolo su: La nuova Sardegna

promo lavazza sassari

RISPONDI

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome