Covid, gli esperti sardi: “Sbagliati in eccesso i conti dei morti”

0
13

Nella discussione intervengono Acciaro, responsabile dell’unità di crisi del nord Sardegna, e Babudieri, direttore del reparto Malattie infettive dell’Aou di Sassari. «La causa primaria di morte negli ultimi due casi è stata un’altra»: significa che nella fase 2 l’isola non ha avuto vittime Silvia Sanna

06 Settembre 2020

SASSARI. C’è una grande differenza tra i decessi “per Covid” e i decessi “con Covid”. Il tema è tornato in primo piano nell’isola sabato 5 settembre quando nel bollettino giornaliero sulla situazione contagi fornito dalla Regione, è stata comunicata la notizia di una nuova vittima del Covid: una signora ultranovantenne colpita da un infarto che era anche positiva asintomatica al virus. Perché inserire il decesso tra quelli per Covid? Sbagliato, secondo il responsabile dell’Unità di crisi del Nord Sardegna Marcello Acciaro: «Se contiamo in questo modo rischiamo di segnare milioni di morti per Covid». E Sergio Babudieri, direttore di Malattie Infettive all’Azienda mista ospedaliero universitaria di Sassari: «È necessario fare chiarezza sulle modalità utilizzate in Italia per questo genere di rilevazioni, così da fornire la giusta interpretazione alla causa di morte primaria». Nel caso della novantenne, come nel decesso precedente, la causa di morte primaria certificata dal medico non è stata, infatti, il Covid.Il servizio completo sul giornale in edicola e nella versione digitale

leggi l’articolo su: La nuova Sardegna

promo lavazza sassari

RISPONDI

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome