La Dinamo Banco di Sardegna dilaga contro “mezza” Virtus Roma

0
21

Buona la prima: si apre con una vittoria il cammino della Dinamo Banco di Sardegna nel girone D della Eurosport Supercoppa. Sul campo del GeoPalace di Olbia i giganti affrontano una Virtus che paga le assenze dei suoi stranieri e si affida al capitano Baldasso e Luca Campogrande. Gli uomini di coach Gianmarco Pozzecco prendono il largo a cavallo tra primo e secondo quarto, condotti da un Miro BIlan in doppia doppia (20pt, 16 rb), dal debutto di Filip Kruslin (9 pt con 3/3 dall’arco nella seconda frazione) e da un  super Eimantas Bendzius (25 pt, 9 rb). Con le assenze di Luca Gandini e Justin Tillman, non disponibili, e il rientro di Stefano Gentile dallo stop coach Pozzecco è bravo a dare spazio a tutti i suoi uomini che ripagano la fiducia del tecnico. Il Banco chiude con 34 assist e 42 rimbalzi, numeri che devono essere contestualizzati in una partita sfalsata dalle assenze degli avversari ma raccontano una squadra che ha voglia di condividere e passare la palla senza egoismi.Sabato alle 17 in agenda c’è la sfida con la VL Pesaro che, nella sfida inaugurale del Girone D, ha battuto l’Happy Casa Brindisi  83-71. Dinamo-Roma. Starting five biancoblu con Spissu, Bilan, Burnell,Bendzius e Gentile, coach Bucchi risponde con Hadzic, Biordi, Campogrande, Baldasso e Farley.Avvio contratto per entrambe le squadre, è Jason Burnell a rompere il ghiaccio per i giganti mentre Roma si sblocca dopo 2’ di gioco con Baldasso. Banco avanti con Bilan ma la Virtus piazza un break di 9-0 che dice 5-11 per i capitolini. Chiama minuto coach Pozzecco e i suoi ragazzi escono bene dal timeout: Spissu monetizza l’antisportivo sanzionato ad Hadzic, Gentile recuperato per la sfida punisce dalla lunga distanza. Roma resta avanti con capitan Baldasso dall’arco ma la Dinamo si accende: Miro Bilan sale in cattedra e apre un parziale da 14-2: debutto assoluto in maglia Dinamo di Filip Kruslin e impatto positivo dalla panchina da parte del duo Pusica-Treier. La prima frazione si chiude 29-21, nel secondo quarto Kruslin infila i primi punti della sua stagione bombardando dai 6,75: il giocatore croato si presenta con 3 su 3 dall’arco e scrive il primo allungo sassarese 40-24. Eimantas Bendzius si unisce alla causa con due triple consecutive, la Dinamo dilaga e chiude la seconda frazione con un parziale totale di 39 a 17. Alla seconda sirena il tabellone dice 68-38. Nel secondo tempo i ragazzi di coach Pozzecco conducono senza patemi condotti da Bendzius, Bilan e Pusica. Minuti importanti in campo anche per Marco Antonio Re. I giganti chiudono la terza frazione 98-56 mentre nell’ultimo quarto è garbage time. La prima sfida della Dinamo si chiude 114-71.Dinamo Banco di Sardegna 114 – Virtus Roma 71Parziali: 29-21;39-17;30-18; 16-15.Progressivi: 29-21; 68-38;98-56; 114-71.Dinamo Banco di Sardegna: Spissu 14, Bilan 20, Treier, Pusica 15, Kruslin 9, Devecchi 3, Re 7, Burnell 16, Bendzius 25, Gentile 5. All. PozzeccoAssist: Spissu, Bilan e Pusica 6- Rimbalzi: Bilan16Virtus Roma.  Hadzic, Biordi 6, Campogrande 14, Baldasso 17, Cervi, Telesca 9, Ticic 2, Farley 11, Nizza, Iannicelli 6, Jovanovic 6. All. Piero BucchiAssist: Baldasso 6 – Rimbalzi: Campogrande e Nizza 5(Ufficio Comunicazione Dinamo Banco di Sardegna)

leggi l’articolo su: Sassari Notizie

promo lavazza sassari

RISPONDI

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome