Gommoni tra i bagnanti, interviene la Guardia costiera

0
11

Blitz della Guardia Costiera a Porto Palma: sanzionati sei diportisti che avevano ormeggiato all’interno della fascia riservata alla balneazione. Individuati e sanzionati due pescatori subacquei, intenti ad operare nell’area ristretta del Poligono di Capo Frasca

ARBUS – Nella prima mattina di oggi (venerdì), la motovedetta Cp2101 e una pattuglia a terra della Guardia costiera di Oristano si sono recati a Porto Palma, nel litorale di Arbus, dove hanno trovato una situazione anomala e potenzialmente pericolosa per la balneazione. Infatti, in quel tratto di costa è presente un campo boe regolarmente segnalato ma, nonostante la disponibilità di ormeggi al suo interno e la presenza di uno scivolo che consente di portare a terra i gommoni e le piccole imbarcazioni, per poi posizionarle sugli appositi carrelli stradali, alcune unità da diporto sostavano all’interno della fascia di mare riservata alla balneazione.
La squadra a terra, coordinata dalla motovedetta che si trovava in mare a poche centinaia di metri, ha iniziato ad identificare i proprietari delle sei unità da diporto presenti. Questi ultimi, oltre a dover rimuovere i mezzi, sono stati sanzionati.
L’attività svolta nella mattinata dalla Guardia costiera rientra nell’ambito dell’operazione “Mare sicuro”, finalizzata a vigilare sulla sicurezza della balneazione e la corretta fruizione degli specchi acquei durante la stagione estiva. Inolte, nell’ambito del pattugliamento, sono stati individuati e sanzionati due pescatori subacquei, intenti ad operare all’interno dell’area ristretta del Poligono di Capo Frasca, dove non sono consentite le attività di pesca o la balneazione.

leggi l’articolo su: Sassari News

RISPONDI

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome