Vocalizzazione fermate autobus: plauso dell´Uici

0
10

Ieri mattina, una rappresentanza di Palazzo Ducale ed i vertici dell’Uici sarda hanno visitato l’azienda e, con il presidente dell´Atp Paolo Depperu ed al direttore generale Roberto Mura, hanno potuto testare personalmente il nuovo importante servizio

SASSARI – Il vocalizzatore che indica la prossima fermata, installato negli autobus in servizio a Sassari e già in funzione in città, trova il plauso dell’Amministrazione comunale cittadina e dell’Unione italiana ciechi e ipovedenti della Sardegna. Ieri mattina (mercoledì), una rappresentanza di Palazzo Ducale ed i vertici dell’Uici sarda hanno visitato l’azienda e, con il presidente dell’Atp Paolo Depperu ed al direttore generale Roberto Mura, hanno potuto testare personalmente il nuovo importante servizio.
Sono saliti a bordo di uno dei mezzi messi a disposizione per l’occasione, il presidente del Consiglio comunale Maurilio Murru, il vicesindaco con delega ai Lavori pubblici, manutenzioni, infrastrutture e traffico Gianfranco Meazza, l’assessore comunale alle Politiche sociali Antonello Sassu, la consigliera componente della Commissione Disabilità Laura Useri, con il presidente regionale Uici Rosa Pintor, quello provinciale Franco Santoro oltre ad una rappresentanza degli associati. Con un breve giro in città, le due delegazioni hanno sperimentato ciò che da qualche mese l’azienda è riuscita a mettere in campo: grazie all’impegno dei reparti tecnici si è riusciti a far dialogare al meglio il sistema Avm, la centrale informatica che gestisce e monitora gli spostamenti degli autobus nell’intera rete di mobilità urbana ed extraurbana cittadina, e la dotazione tecnica installata su ciascun autobus, arrivando ad un risultato ottimale dopo una sperimentazione avvenuta nel periodo di lockdown.
«L’azienda non si è mai fermata e grazie all’impegno di tutti e alla collaborazione con l’Unione italiana ciechi e l’Amministrazione comunale siamo riusciti a mettere a segno un altro importante passo: il nostro obiettivo – ha sottolineato Depperu – è quello di puntare sempre di più verso un servizio di trasporto pubblico più inclusivo e efficiente, che metta nelle condizioni tutti i cittadini e le cittadine (specialmente se con disabilità) di potersi muovere autonomamente e al meglio all’interno della città. Con il servizio di vocalizzazione che avverte i passeggeri su quale sarà la prossima fermata ci attestiamo sempre di più verso standard qualitativi a livello europeo».
Tra i prossimi passi che l’Atp ha già in cantiere c’è l’implementazione delle funzioni dell’App Atp Sassari, che diventerà “parlante” proprio per essere facilmente utilizzabile anche da chi ha una disabilità. Per dimostrare la propria gratitudine per la sensibilità dimostrata all’ascolto ed al dialogo, il presente regionale dell’Unione italiana ciechi e ipovedenti ha donato all’azienda, consegnandola nelle mani del presidente Depperu, la medaglia d’oro realizzata per celebrare i cento anni dalla fondazione dell’Uici.

Commenti

leggi l’articolo su: Sassari News

offerta Lavazza Sassari

RISPONDI

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome