Buche profonde in viale Mameli

0
4

L’allarme ieri mattina dopo una segnalazione: sono intervenuti vigili del fuoco e polizia locale di Gianni Bazzoni

30 Giugno 2020

SASSARI. Cede l’asfalto in viale Mameli e – dopo le avvisaglie dei giorni scorsi, con le segnalazioni di alcuni residenti – ieri si sono formate delle buche del diametro di circa 40 centimetri. Un pericolo evidente, soprattutto perchè la presenza dei fori sul manto stradale sembrerebbe confermare un vuoto nel sottofondo e i tecnici dovranno verificare con certezza la profondità e le eventuali cause.Ieri intorno alle 13.30 in viale Mameli sono intervenuti i vigili del fuoco del comando provinciale allertati da una segnalazione arrivata alla sala operativa del 115: «Ci sono delle buche profonde sull’asfalto, in viale Mameli e secondo me rappresentano un pericolo», questo il contenuto della segnalazione. La squadra inviata sul posto ha rilevato effettivamente la presenza dei fori in diversi punti nel tratto di viale Mameli e i tecnici hanno eseguito una serie di accertamenti preliminari per valutare con attenzione il livello di rischio per i mezzi e le persone in transito. Alla fine è stata presa la decisione – per ragioni di sicurezza – di transennare una parte della strada dove si sono verificati i cedimenti e con la collaborazione degli agenti della polizia locale sono state evidenziate le buche (con l’impiego di vernice fluorescente) e il posizionamento delle transenne. Posizionati anche i cartelli per evidenziare la situazione di pericolo.La particolarità di quel tratto di viale Mameli, che risulta a senso unico, ha permesso di evitare la totale chiusura della strada e di operare solo un restringimento della carreggiata in attesa che vengano eseguiti tutti i controlli di sicurezza, specie per valutare la tenuta del sottofondo. Gli agenti della polizia locale hanno faticato non poco per reperire i proprietari di alcune auto in sosta nel tratto considerato a rischio e favorire lo spostamento da un’altra parte. A quell’ora, infatti, la zona era praticamente deserta, una particolarità che tutto sommato ha consentito a vigili del fuoco e polizia locale di agire senza che si creassero particolari disagi per la viabilità. L’ipotesi formulata ieri è che ci sia stato un “lavaggio” sotterraneo e che quindi sia stato portato via il materiale di riempimento fino a lasciare solo lo strato del bitume che si è poi degradato fino ai cedimenti rilevati una volta comparse le buche.Per questa mattina è in programma l’intervento degli operatori di Abbanoa che dovranno stabilire – anche con l’ausilio di appositi strumenti di rilevazione – l’eventuale presenza di una perdita sotterranea che – in presenza di situazioni simili – è sempre il primo problema da prendere in esame.Intanto, in attesa degli accertamenti da parte dei tecnici, tutta la fascia dove sono state rilevate le buche, è stata interdetta al passaggio di mezzi e persone. Un accorgimento adottato con effetto immediato per scongiurare ulteriori cedimenti sotto la pressione di carichi in movimento.Appena espletati tutti i controlli tecnici verranno valutate le azioni di recupero per il ripristino delle condizioni di sicurezza. Solo una volta completati i lavori si potrà decidere se restituire piena funzionalità a quel tratto di viale Mameli. Non è escluso che si debba procedere con azioni di riempimento per il ripristino del sottofondo. Se ne saprà di più dopo le perizie di questa mattina.©RIPRODUZIONE RISERVATA

leggi l’articolo su: La nuova Sardegna

offerta Lavazza Sassari

RISPONDI

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome