Ex Astra, bando corretto offerte entro il 6 luglio

0
1

Riprende l’iter la pratica per la concessione del cineteatro in corso Cossiga Ripristinato il requisito mancante: esperienza gestionale di almeno 5 annidi Giovanni Bua

15 Giugno 2020

SASSARI. Riprende il suo cammino il bando per la concessione in comodato d’uso del cineteatro Astra. La manifestazione di interesse, finita nel mirino per alcune discrepanze sostanziali (segnalate dalla Nuova) con la delibera di giunta che metteva in piedi il percorso per l’assegnazione dell’ex cinema di Corso Cossiga, è stata rettificata e ripubblicata. Il termine di presentazione delle domande è rinviato al 6 luglio mentre la data limite per il sovralluogo è fissata al 26 giugno.A confondere le acque il fatto che, nel passaggio da delibera a manifestazione di interesse, era sparita una delle condizioni principali per partecipare alla corsa per aggiudicarsi la gestione dello spazio ritrovato: l’esperienza almeno quinquennale nella «gestione di Teatri nel campo dell’organizzazione di spettacoli dal vivo e in locali di pubblico spettacolo con più di 250 posti, autonomamente o in collaborazione con altri enti pubblici o privati». Poco più di un refuso, visto che, come ha spiegato l’assessora alla Cultura Rosanna Arru, la volontà dell’amministrazione in merito era chiara e “blindata” dalla delibera di giunta. Errore che però avrebbe potuto aprire la strada a complicazioni e possibili ricorsi.Alla fine assessora e dirigente hanno preferito rettificare ufficialmente l’avviso pubblico e, visto che c’erano, allungare i tempi effettivamente molti stingenti del sopralluogo obbligatorio che gli interessati devono fare nell’ex cinema. E, conseguentemente, la data ultima per presentare la manifestazione di interesse, inizialmente fissata per il 25 giugno.Una piccola attesa per una struttura il cui progetto di riconversione affonda le sue radici nel primo mandato del sindaco Campus, che mise in piedi e finanziò il piano da oltre 5 milioni nell’ambito della Programmazione negoziata con la Regione. I lavori sono finiti dal 2015. Ma l’intera struttura è rimasta sotto naftalina perché mancava la cabina elettrica, ultimata a fine 2017. Da lì l’ennesima lunga attesa per le pratiche per la definizione dell’agibilità dell’immobile con acquisizione del Certificato Prevenzione Incendi, arrivata solo nel 2019.L’assegnazione temporanea del Cine-teatro, con la sua sala-platea di 361 posti a sedere, avverrà in base a uno specifico progetto redatto e presentato dagli interessati. Obiettivo dell’amministrazione è rendere l’ex Astra uno spazio-contenitore di eventi e attività culturali della città, attraverso lo svolgimento di iniziative legate al cinema, allo spettacolo dal vivo, laboratori e spazi per le scuole. Possono presentare domanda associazioni culturali, Onlus ed enti no profit. La concessione durerà 3 anni.

leggi l’articolo su: La nuova Sardegna

promo lavazza sassari