Sequestrati 40chilogrammi di hashish nelle acque di Alghero

0
14

Questa mattina, una motovedetta della locale Guardia costiera, impegnata in attività di pattugliamento delle acque marittime di giurisdizione, ha scorto un voluminoso pacco affiorante dalla superficie del mare ad una distanza di circa un miglio nautico dalla costa. Si stima che, qualora immessa sul mercato, la sostanza avrebbe avuto un valore di circa 200mila euro

ALGHERO – Questa mattina (domenica), una motovedetta della Guardia costiera di Alghero, impegnata in attività di pattugliamento delle acque marittime di giurisdizione, ha scorto un voluminoso pacco affiorante dalla superficie del mare ad una distanza di circa un miglio nautico dalla costa. L’equipaggio del mezzo impegnato nell’attività di controllo del litorale coordinata dal capitano di Fregata Gianluca Oliveti, capo del Compartimento marittimo di porto di Porto Torres, e dal comandante della Guardia costiera di Alghero, tenente di Vascello Pierclaudio Moscogiuri, ha dovuto effettuare un’azione di recupero non semplice, a causa del peso del pacco rinvenuto intriso d’acqua ed esternamente logoro a seguito della permanenza in mare.
Effettuati gli accertamenti del caso, sotto il coordinamento della locale Procura della Repubblica, si è scoperto, a seguito di analisi su campione, che la confezione, magistralmente compartimentata per evitare eccessive infiltrazioni d’acqua all’interno che potessero danneggiarne il contenuto, conteneva 128 panetti di hashish sigillati. Ogni panetto pesava circa 315grammi ciascuno, per un totale complessivo approssimativo di 40chilogrammi di sostanza stupefacente.
Si stima che, qualora immessa sul mercato, la sostanza avrebbe avuto un valore di circa 200mila euro. La merce trovata è stata posta sotto sequestro dagli uomini della Guardia costiera di Alghero per l’espletamento di ulteriori attività d’indagine coordinate dall’Autorità giudiziaria.

leggi l’articolo su: Sassari News