Metà mandato: salta il dibattito

0
1

Seduta fiume, la relazione della giunta si è conclusa a mezzanotte. Critiche dall’opposizionedi Barbara Mastino

01 Giugno 2020

OZIERI. Ancora un seduta fiume per il consiglio comunale di Ozieri, che aveva come punto focale la presentazione della relazione di metà mandato della giunta. Il sindaco Marco Murgia, gli assessori e i consiglieri delegati a vari settori (quartieri, verde pubblico, politiche giovanili, sport) hanno presentato un resoconto delle attività e iniziative avviate o concluse dall’estate 2017 a oggi, ma hanno esposto anche le linee programmatiche future. Alla fine della relazione non era prevista una votazione, ma non c’è stato neanche un vero e proprio dibattito, che su richiesta del capogruppo della minoranza “Prospettive” Marco Peralta è stato rinviato alla prossima seduta. La motivazione di Peralta è stata semplice, e non è la prima volta che la si sentiva dai banchi dell’opposizione: la relazione di metà mandato, un corposo documento di una quarantina di pagine, è stato inviato ai consiglieri comunali solo giovedì mattina poco dopo le 11, pertanto è stato «impossibile per i consiglieri dargli una lettura attenta e impostare un dibattito che non fosse incentrato solo sulle linee generali» ha detto Peralta.La proposta di rinvio è stata accolta quindi anche dagli altri due capigruppo, Adriana Sotgia per l’opposizione “Progetto Ozieri”, che pur dichiarando che il suo gruppo era pronto al dibattito ha voluto rimarcare la critica più volte espressa sui cronici ritardi nell’invio dei documenti, e il capogruppo della maggioranza “Comune Obiettivo” Alessandro Dongu, che ha anche proposto una modifica dell’articolo dello Statuto sulla presentazione della relazione con la previsione di una separazione tra il momento della presentazione e quello del dibattito, come avverrà questa volta. La seduta, a porte chiuse, è stata ancora un volta trasmessa in streaming, ma in quest’ultima occasione non tramite una diretta Facebook “casereccia” bensì sul canale YouTube dedicato, registrata con il nuovo impianto di acquisizione e trasmissione audio-video della sala consiliare. Centinaia gli accessi, e una media di cinquanta persone collegate nel corso della seduta, compreso il momento della chiusura che è avvenuta poco prima della mezzanotte. Oltre alla relazione di metà mandato sono stati approvati in apertura di seduta gli altri punti che erano stati inseriti all’ordine del giorno: ossia le variazioni di bilancio per l’inserimento dei fondi ricevuti per il bonus-spesa statale e il bonus regionale, ma anche di una donazione di diecimila euro per il fondo di solidarietà; alcuni piccoli debiti fuori bilancio (spese urgenti non previste), un’opera di miglioramento fondiario e l’adeguamento alle norme Ue del regolamento per il trattamento dei dati sensibili. C’è stato anche un importante momento di condivisione all’apertura dell’assemblea, quando tutti i presenti hanno dedicato un minuto di silenzio al concittadino ed ex dipendente comunale Massimo Mureddu, scomparso nei giorni scorsi a causa delle complicazioni dovute al Covid19 dal quale però – al momento della sua morte – risultava essersi negativizzato. Fino a ieri erano due gli ozieresi affetti dalla malattia: una donna, in buona salute, e un uomo ricoverato in ospedale ma non in terapia intensiva e che ora si sarebbe negativizzato. ©RIPRODUZIONE RISERVATA

leggi l’articolo su: La nuova Sardegna

promo lavazza sassari