Nel B&B con gli ovuli di eroina un 44enne patteggia tre anni

0
5

SASSARI. Era stato arrestato lo scorso gennaio dai carabinieri di Sassari. In città era arrivato fingendosi un turista e aveva preso una camera in un B&B. Qui, nella stanza appena occupata, aveva…
SASSARI. Era stato arrestato lo scorso gennaio dai carabinieri di Sassari. In città era arrivato fingendosi un turista e aveva preso una camera in un B&B. Qui, nella stanza appena occupata, aveva espulso sette ovuli contenenti poco più di 230 grammi di eroina che dovevano essere consegnati a qualcuno che poi doveva provvedere allo spaccio nella piazza del Sassarese. Ma Francisco Paulo Noke Correia, 44 anni, originario della Guinea, non era riuscito a portare a compimento la missione perché con un blitz i carabinieri della compagnia di Sassari erano riusciti a bloccarlo. Due giorni fa Correia, difeso dall’avvocato Patrizia Marcori, ha patteggiato tre anni di reclusione davanti al giudice Giancosimo Mura. Pena concordata con il pubblico ministero Beatrice Giovannetti.Quando l’uomo era stato arrestato i militari avevano recuperato la droga e una piccola somma in contanti. Francisco Paulo Noke Correia era arrivato in Sardegna a bordo di un traghetto della Grimaldi partito da Civitavecchia: era sbarcato a Porto Torres e poi si era spostato a Sassari. Era andato a colpo sicuro, mostrando di conoscere molto bene il territorio dove – a quanto pare – era già stato anche in altre occasioni. Quel giorno i carabinieri, impegnati in un servizio specifico per contrastare la diffusione di droga in città, lo avevano individuato mentre usciva dal B&B. Alla vista dei militari l’uomo aveva cambiato direzione, poi era stato raggiunto e aveva finto di non capire perfettamente le domande degli investigatori. A quel punto erano scattati gli ulteriori accertamenti ed erano stati trovati i sette ovuli con 235 grammi di eroina e i 150 euro in contanti. (na.co.)

leggi l’articolo su: La nuova Sardegna

promo lavazza sassari