Porto Torres: le tartarughe “aliene” invadono il Rio Mannu

0
26

Una minaccia per la biodiversità: la tartaruga palustre americana, specie d’acqua dolce “aliena”, ha invaso il Rio Mannu, il fiume che si getta nel Golfo dell’Asinara ad ovest di Porto Torres.

Decine di esemplari di testuggine sono stati avvistati in questo periodo di pandemia, trovando terreno fertile per riprodursi e moltiplicandosi in maniera tanto veloce al punto da diffondersi in tutto il corso d’acqua.

Dopo la segnalazione al corpo forestale, una pattuglia si è recata sul posto per prendere visione della situazione delle tartarughe, specie invasive in grado di generare molteplici conseguenze negative sulle specie autoctone, come predazione, parassitismo, diffusione di malattie e modifica dell’ecosistema.

Gli uomini della forestale hanno garantito un loro intervento di bonifica attraverso il prelievo di alcune specie tramite gommone.

Caratterizzate da una macchia rossa o gialla su entrambi i lati della testa e da striature gialle regolari, per le specie “aliene” è previsto un piano di eradicazione regionale attraverso specifiche misure di contenimento anche in sinergia con gli altri soggetti competenti in materia ambientale, considerando che le attività di eradicazione ricadranno anche all’interno dei siti Natura 2000.

continua a leggere su: L’Unione Sarda

RISPONDI

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome