Maxi bollette del gas a Sassari, Gaxa potenzia il servizio call center

0
106

Dopo le decine di proteste arrivate al centralino della Nuova Sardegna, e le centinaia di telefonate “fallite” da parte dei Sassaresi, si intravede una soluzione SASSARI. Dopo le decine di proteste arrivate al centralino della Nuova Sardegna, e le centinaia di telefonate “fallite” da parte dei Sassaresi si intravede una soluzione per le maxi bollette del gas arrivate in questi giorni. O perlomeno l’apertura di un canale di comunicazione.Gaxa, subentrata a Medea nel 2019, informa infatti che, a partire da oggi, sarà potenziato il numero di operatori in servizio nel proprio call center che solo per l’occasione opererà secondo un orario esteso dalle ore 9 alle 18.«L’iniziativa è volta a soddisfare le numerose richieste di informazioni e chiarimenti – sottolinea Gaxa – in merito alla fattura del primo bimestre 2020, che ha determinato un sovraccarico delle linee telefoniche nell’ultimo periodo».«La società invita i propri clienti – continua Gaxa – a rivolgersi al Numero Verde 800 050 101 (079 2832697 da cellulare) per parlare con un operatore, che sarà disponibile dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 18 e il sabato dalle 9 alle 12, o in alternativa a inviare una mail a info@gaxagas.it. Selezionando gli stessi numeri, infine, è possibile anche accedere al servizio di autolettura con risponditore automatico, attivo tutti i giorni, 24 ore su 24».Il problema deriverebbe proprio dal faticoso passaggio di dati da Medea a Gaxa, che di fatto ha annullato lo “storico” degli utenti, con Gaxa che ha mandato, con grande ritardo, le bollette del primo bimestre ipotizzando conguagli che arrivavano al doppio dei consumi comuni “normali” di una famiglia. Da qui la necessità da parte degli utenti di contattare gli uffici di Gaxa, con il call center andato letteralmente in tilt. 

leggi l’articolo su: La nuova Sardegna

promo lavazza sassari