Due discariche abusive sequestrate a Siniscola, due denunce

0
5

Due discariche abusive sono state sequestrate nella zona industriale di Siniscola, nei pressi della strada provinciale 45, dai Carabinieri del Noe di Sassari, che hanno denunciato due imprenditori dell’area più piccola posta sotto sigilli.

Si tratta di due lotti di terreno, il primo di circa 5000 mq, il secondo di quasi due ettari, per un valore complessivo di circa 800.000 euro, e dove sono presenti tre immobili.

Secondo gli investigatori, nei fondi sequestrati sono stati realizzate e gestite discariche abusive di rifiuti speciali pericolosi e non e impianti di rottamazione di auto e motoveicoli, il tutto in totale assenza di autorizzazioni.

I militari hanno appurato che i rifiuti speciali sono in gran parte costituiti da veicoli a motore fuori uso non bonificati, apparecchiature elettriche ed elettroniche (RAEE), recipienti metallici colmi di oli minerali esausti, batterie al piombo esauste, scarti metallici, lignei e cartacei, carcasse di pneumatici fuori uso, rifiuti provenienti da attività di costruzione o demolizione, manufatti frantumati in eternit e cemento-amianto.

Il gip del Tribunale di Nuoro ha convalidato i due sequestri e sono incorso ulteriori indagini, coordinate dalla Procura della Repubblica nuorese, per individuar i responsabili degli illeciti ambientali nell’area più estesa- (ANSA).

continua a leggere su: L’Unione Sarda

promo lavazza sassari

RISPONDI

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome