«Qui niente sciacalli i commercianti rispettosi e solidali»

0
2

Canu (Confcommercio) risponde al presidente Solinas «Inutile una denuncia generalizzata, accertare i casi»
SASSARI. La preoccupazione l’aveva espressa a voce alta alcuni giorni fa il presidente della giunta regionale Christian Solinas. Durante la diretta per fare il punto sulla emergenza Covid-19 aveva detto: «Sto valutando di emanare una ordinanza che integri l’attività del Corpo forestale e di vigilanza ambientale per fare una verifica a tappeto su tutto il territorio della Sardegna e appurare in modo puntuale che nessuno si approfitti di questo momento per incrementare i prezzi di generi alimentari». E qualche segnalazione anche dall’area del Sassarese era arrivata, tanto da fare scattare i primi controlli e anche gli accertamenti da parte degli organismi di categoria che si sono sentiti coinvolti in quella che – se documentata – sarebbe una sgradevole speculazione.«Ho letto le frasi del presidente della Regione relativamente a degli aumenti dei prezzi da parte dei commercianti – ha detto Pier Giuseppe Canu, presidente territoriale della Confcommercio di Sassari –. Quindi ho fatto alcune telefonate e raccolto informazioni per sincerarmi di questo. E fortunatamente in città non mi risulta che ci siano state impennate dei prezzi. Posso affermare che, durante questo “triste momento economico” per tutte le attività, ci sono state spesso offerte speciali e sono sempre state garantite le consegne (spesso gratuite) al domicilio dei clienti».Fase delicata per tutti e in effetti aumentare i prezzi potrebbe rivelarsi controproducente sino a determinare la perdita della clientela e degli incassi, e poi il rischio di chiusure come era accaduto ai tempi del passaggio dalla lira all’euro.« I commercianti hanno dimostrato di essere seri imprenditori; – prosegue Canu – vorrei inoltre sottolineare, che i clienti sono il nostro tesoro e la nostra ricchezza e meritano sempre massima attenzione. Ricordo che tutti i commercianti hanno contribuito, ognuno con le proprie forze e per la proprie possibilità, con varie forme di solidarietà per sopperire ai disagi causati da questa pandemia». «Spero che non ci siano sciacalli – ha concluso Canu – e mi auguro che il presidente Solinas abbia accertato se davvero ci sono stati atti ignobili di sciacallaggio. E se come mi auguro sono solo casi isolati, allora sarebbe ingiustificata una reprimenda generalizzata. Per quanto riguarda il territorio sassarese, colgo l’occasione per ringraziare i commercianti e i loro dipendenti per l’impegno e la serietà professionale dimostrati in una fase così delicata». (g.b.)©RIPRODUZIONE RISERVATA.

leggi l’articolo su: La nuova Sardegna

promo lavazza sassari