A Platamona per farsi un “selfie”: multata

0
23

Sei le persone sanzionate giovedì, cinque sostavano in gruppo nelle vie del centro storico
SASSARI. La riapertura alle passeggiate e alle corsette nei pressi della propria abitazione rischia di causare, soprattutto nei primi giorni, qualche problema di “gestione” dei controlli. La nuova ordinanza andrà infatti interpretata, chiarita e “digerita” dai sassaresi. Che dovranno stare attenti a non interpretarla come un “liberi tutti” ma a sfruttare la possibilità di prendere un po’ di aria e fare un po’ di movimento denza particolari giustificazioni.Servirà un po’ di rodaggio, anche delle forze dell’ordine. Ma per ora i cittadini si sono confermati molto attenti nel rispettare le regole.Dopo lo “zero spaccato” di mercoledì, giovedì però le sanzioni sono di nuovo salite a sei, arrivate comunque dopo 91 controlli alle persone e 15 agli esercizi commerciali.Una di queste è stata fatta a Platamona, a una ragazza trovata dagli agenti della polizia locale sulla spiaggia. A loro ha detto che desiderava fare una passeggiata e scattarsi qualche foto. Cosa che resterà proibita anche con la nuova ordinanza.La maggior parte delle sanzioni (cinque su sei) ha riguardato persone che sostavano in gruppo nelle strade del centro storico. 3 sono stati individuati da agenti in borghese, e due da una pattuglia di pronto intervento. I controlli nel centro storico sono stati potenziati nelle ultime settimane, anche dopo alcune richieste degli abitanti che segnalavano persone in giro per i vicoli e che creavano assembramenti.

leggi l’articolo su: La nuova Sardegna

promo lavazza sassari