Militari e medici a Porto Torres: screening di massa nelle case di riposo

0
12

Esami a tappeto per gli ospiti e gli operatori di tutte le case di riposo a Porto Torres. Nelle tre strutture – Domo Mea, Martiri Turritani e Il Rifugio – ad oggi risultate prive di casi positivi, questa mattina la task force sanitaria di Esercito e Marina, rinforzata da un team sanitario dell’Aou e dell’Ats di Sassari compresi alcuni infermieri della Brigata Sassari, ha sottoposto a tamponi faringei e a una serie di test diagnostici gli ospiti delle tre struttura “virtuose”.

Un monitoraggio che ha interessato anche le operatrici socio sanitarie e gli ausiliari.

Nella Casa Biccheddu-Deroma dove erano stati riscontrati 18 ospiti positivi, invece, gli ultimi tamponi hanno rivelato la guarigione di 8 anziani con una riduzione dei contagiati a 10 unità.

Come disposto dai medici militari e dell’Ats se gli esami diagnostici riveleranno la presenza del virus, ospiti e dipendenti delle strutture contagiati verranno separati dai negativi e posti in isolamento, se possibile all’interno della stessa struttura, altrimenti in altra residenza sanitaria idonea alla quarantena.

Nella comunità integrata Domo Mea, in via Emilio Lussu, le porte ai parenti erano state chiuse dal 20 febbraio con obbligo di mascherine e dotazioni di sicurezza per tutti i 21 ospiti.

continua a leggere su: L’Unione Sarda

promo lavazza sassari

RISPONDI

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome