Morti Covid, indagine nel Tribunale di Sassari

0
34

Al centro delle indagini degli inquirenti anche le case di riposo di Sassari, Ossi, Porto Torres, Ozieri e Torralba. Le ipotesi di reato sono epidemia colposa, lesioni colpose e omicidio colposo

SASSARI – Prendono corpo anche nei Tribunali della Sardegna le indagini sulla sanità e la complessiva gestione dell’emergenza legata al diffondersi del Covid-19. A Sassari sarebbero inizialmente tre i filoni dell’inchiesta che coinvolge Azienda ospedaliero universitaria, Azienda tutela della salute e Residenze sanitarie assistite.
Fascicoli aperti per tutte le strutture in cui ci sono stati morti e positivi in misura ritenuta “anomala”, a cui si aggiungono tutta una serie di querele, denunce ed esposti su cui accertare i fatti. Le ipotesi di reato sono epidemia colposa, lesioni colpose e omicidio colposo.
Si tratterà di capire se le falle a cui è andato incontro il sistema sanitario sassarese possa essere stato causato anche da negligenza o errori nella gestione sanitaria dei protocolli. Al momento non risulterebbe alcun iscritto sul registro degli indagati, ma la lente della Procura farà chiarezza.
L’indagine e coordinata dal Procuratore della Repubblica Gianni Caria e condotta dal sostituto Paolo Piras col supporto di Nas, Spresal e polizia giudiziaria. Al centro delle domande degli inquirenti soprattutto la Cardiologia dell’ospedale Santissima Annunziata, che a marzo si è trasformata in un pericoloso focolaio dell’infezione, con numerosi decessi.

leggi l’articolo su: Sassari News

promo lavazza sassari