Commissione Covid, è scontro

0
2

Le opposizioni la vogliono, la maggioranza no. E presto si dovrà tornare in aula per pratiche urgentidi Giovanni Bua

20 Aprile 2020

SASSARI. Alta tensione a Palazzo Ducale tra maggioranza e opposizione, compatta come non mai. Oggetto del contendere: la richiesta di costituzione di una commissione speciale Covid, portata avanti sia dal centrosinistra che dal centrodestra. E in generale il desiderio di riprendere al più presto l’attività consiliare. Richiesta portata sul tavolo della riunione di capigruppo che si è tenuta nei giorni scorsi nell’aula del consiglio comunale, e per ora rimandata al mittente dalla maggioranza.In realtà i consiglieri tornando presto in aula (probabilmente a Palazzo di Città), per l’approvazione di cinque debiti fuori bilancio, attualmente all’esame dei revisori, che prima dovranno passare in commissione e poi in consiglio. Ed è proprio in quella seduta che la minoranza vorrebbe infilare all’ordine del giorno l’istituzione della commissione speciale, il cui via libera dovrebbe necessariamente passare dall’assemblea civica.Tema sul piatto da settimane, con le prese di posizione di Lello Panu (Italia in Comune) e di Mariolino Andria (Gruppo misto di minoranza), poi la richiesta del centrosinistra di portare in II e V Commissione il tema dell’emergenza pandemica e la presentazione della mozione dello stesso Panu per l’istituzione di una commissione speciale Covid-19, e ancora la richiesta di Mariolino Andria e della Lega di programmare i lavori di tutte le commissioni e ripartire con l’attività consiliare. Posizioni che hanno trovato sintesi nella la richiesta di istituzione di una commissione speciale, ripresentata direttamente nella conferenza dei capigruppo, presieduta da regolamento dal presidente del Consiglio comunale Maurilio Murru.Dopo la risposta negativa (Murru in realtà avrebbe detto che se ne parlerà alla prossima capigruppo, quando si convocherà il consiglio sui debiti fuori bilancio, ma il capogruppo di maggioranza Manuel Alivesi non ha nascosto la sua contrarietà sul tema), centrosinistra (Pd, Futuro Comune e Italia in Comune) e centrodestra (Lega e Andria), hanno deciso di presentare una richiesta di convocazione del Consiglio in base all’articolo 19 del Regolamento sul funzionamento del Consiglio comunale, per la quale basta un quinto dei consiglieri in carica. Richiesta a cui il presidente del consiglio Murru dovrà rispondere entro venti giorni dalla presentazione. Da capire ora come si svilupperà lo scontro. Con il “tema commissione” che potrebbe a questo punto entrare all’ordine del giorno del prossimo consiglio, per poi essere discusso, ed eventualmente bocciato, in aula. Sempre che gli spiragli lasciati vedere dal sindaco («non sono contrario in assoluto, ma voglio sapere esattamente di cosa questa commissione si dovrà occupare») non portino a un accordo in extrermis. Di sicuro resta un clima rovente, con l’opposizione che morde il freno chiedendo di poter giocare un ruolo di prima fila nella gestione dell’emergenza. E i lavori consiliari che non potranno rimanere congelati ancora a lungo.

leggi l’articolo su: La nuova Sardegna

promo lavazza sassari