Solidarietà: 160mila euro per l´Ospedale di Ozieri

0
2

Un risultato straordinario ed inaspettato nelle dimensioni con 160mila euro raccolti finora è il frutto delle due iniziative partite per sostenere il presidio sanitario di Ozieri, impegnato nell’affrontare l’emergenza Covid-19 nei territori del Logudoro-Goceano

OZIERI – Un risultato straordinario ed inaspettato nelle dimensioni con 160mila euro raccolti finora è il frutto delle due iniziative partite per sostenere il presidio sanitario di Ozieri, impegnato nell’affrontare l’emergenza Covid-19 nei territori del Logudoro-Goceano. La necessità dei dispositivi di protezione individuale per operatori sanitari e volontari e l’allestimento di posti letto di terapia intensiva e semintensiva con le relative attrezzature ha spinto l’Associazione onlus ozierese PossibilMente e gli amministratori dell’Unione dei Comuni del Logudoro e della Comunità montana del Goceano a promuovere due raccolte fondi, la prima diretta solo all’ospedale, la seconda anche per altre esigenze legate all’emergenza, che unite da un comune spirito solidale, hanno stimolato, in queste settimane, la corsa alla donazione.
«Lo slancio altruistico di tutti coloro che hanno donato, non solo in città ma nel territorio intero, ha portato al raggiungimento di una cifra ritenuta oltremodo straordinaria», afferma Bianca Maria Balata, presidente dell’Associazione PossibilMente, che ha raccolto fino ad oggi circa 100mila euro spendibili immediatamente sotto la supervisione del primario di Anestesia e rianimazione Salvatore Pala, che ha curato l’individuazione delle attrezzature necessarie. L’associazione conduce la campagna di raccolta anche attraverso i social ed aggiorna di volta in volta le cifre in entrata e le fatture delle strumentazioni pagate in modo trasparente e palese. «Tutte le attrezzature verranno donate al nosocomio ozierese mediante un formale atto di donazione all’Asl con la dicitura: per l’Ospedale di Ozieri – aggiunge Balata – Non ci sono stati testimonial o ricchi imprenditori a donare, ma una vastissima comunità di persone che con slancio emotivo, hanno donato piccole cifre ma in numero considerevole».
L’associazione, che da oltre dieci anni si occupa di persone diversamente abili, sostenendo e supportando le famiglie sia nelle attività educative, sia in altri modi, ha ringraziato quanti hanno collaborato a questa straordinaria raccolta dimostrando stima incondizionata verso Possibilmente. «Ci eravamo posti un primo obiettivo di 30mila euro che, in pochi giorni, è stato più che raddoppiato grazie alle donazioni di oltre 400 persone provenienti non solo dei territori coinvolti, ma anche dal continente e dall’estero», ha aggiunto il sindaco di Ozieri Marco Murgia, in rappresentanza di tutte le Amministrazioni del Logudoro e del Goceano, che hanno realizzato la raccolta tramite la piattaforma “Ginger”, specializzata in questo tipo di operazioni. Con le prime donazioni arrivate, sono già stati acquistati e messi a disposizione dell’ospedale cittadino quattro ventilatori, ma la gara di solidarietà non è ancora finita e prosegue spedita.

Commenti

leggi l’articolo su: Sassari News

promo lavazza sassari