Coronavirus, a Sassari 600 famiglie hanno chiesto aiuto

0
1

Il sindaco CampusIl sindaco Campus: “Siamo davanti a situazioni preoccupanti”SASSARI. L’emergenza coronavirus si trasforma in emergenza sociale ed economica. A Sassari 605 famiglie, per un totale di 1760 persone, si sono rivolte alla Protezione civile e alle associazioni di volontariato coordinate dal Comune per avere aiuti alimentari. «Il 2 aprile le richieste per la consegna di pacchi alimentari alle famiglie erano 97, al 15 aprile erano diventate 605», spiega il sindaco di Sassari, Nanni Campus. A questi numeri si aggiungono altre 220 famiglie di migranti e 120 nuclei familiari sassaresi assistiti direttamente dalla rete parrocchiale della Caritas diocesana.«Siamo davanti ad aspetti preoccupanti, segnale di un disagio economico molto pesante», continua il primo cittadino. Sempre riguardo ai disagi economici, il Comune ha distribuito a oggi 55 mila buoni spesa del valore di 10 euro ciascuno. «Oggi ne distribuiremo altri 500 e altre consegne sono in programma nelle prossime settimane». (ANSA).

leggi l’articolo su: La nuova Sardegna

promo lavazza sassari