in

Coronavirus, librerie sarde: sulla mancata riapertura levata di scudi sui social

Sulla rete annunciavano riapertura, “giocano con le imprese altrui” CAGLIARI. Tutto pronto per la riapertura. Qualcuno ha passato Pasqua e Pasquetta per rimettere in ordine librerie e cartolibrerie. E c’è chi ha postato video sui social per annunciare, quasi commosso, la possibilità di rincontrarsi tra pile di volumi e scaffali. Poi, nella notte, la doccia fredda con l’ordinanza del presidente della Regione Christian Solinas che rimanda la ripresa – resa possibile dopo gli ultimi provvedimenti del Governo – al 26 aprile. A Cagliari protesta la Libreria il Bastione. Ieri un post di delusione dopo le prime indiscrezioni sull’orientamento della Regione. “Quando si gioca – si legge su Facebook – e pure male con le imprese altrui.Irrispettosi. Cari amici lettori, domani non si apre. È una notte amara”. La mattina serrande abbassate. Ma ancora tanta rabbia: “Che qualcuno ci spieghi – a noi e a tutti i colleghi librai che a quest’ora avrebbero rialzato la serranda. Quindi colpa delle librerie? E perché?”. 

leggi l’articolo su: La nuova Sardegna

What do you think?

Enthusiast

Written by ViviSassari

Years Of MembershipList MakerMeme MakerPoll Maker

Alghero solidale: 450 mascherine dagli allevatori della Nurra

Atterra ad Elmas nuovo carico di Dpi